SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE
FINANZIAMENTI

Valorizzazione delle filiere, secondo bando di Regione Lombardia

9 Agosto 2017
 

E' stato pubblicato il secondo bando 2017 del PSR Regione Lombardia dedicato alla promozione, al potenziamento e alla valorizzazione delle filiere agroalimentari. Un provvedimento interessante, che i Comuni possono promuovere presso le imprese agricole del territorio, dal momento che una filiera efficiente è in grado di massimizzare il valore economico del prodotto sul mercato, riducendo le diseconomie dei passaggi fra le varie fasi, assicurando al contempo a ciascuno dei momenti del processo produttivo una ripartizione dei benefici proporzionata ai rischi.
 

Gli obiettivi del PSR
Il PSR Regione Lombardia 2014/2020 (Programma di Sviluppo Rurale) è focalizzato sulla progettazione integrata di filiera, per conseguire, in particolare, concreti benefici nei confronti della salvaguardia/incremento dei redditi delle imprese agricole. Intende sostenere, mediante agevolazioni, le azioni di cooperazione che hanno la finalità di implementare l’innovazione gestionale, di processo e di prodotto, l’adozione di nuove tecnologie o di pratiche migliorative, l’adattamento di pratiche o tecnologie in uso e la disseminazione dei risultati ottenuti. 


Dotazione finanziaria e società ammesse
Per il secondo bando 2017 la dotazione prevista è di 560 mila euro: possono presentare domanda le imprese agricole (almeno 10) che aderiscano ad un accordo di partenariato che contenga l’impegno di tutti i partecipanti a realizzare gli interventi previsti nel progetto integrato. Nell’accordo dovrà essere individuato un capofila che assuma il ruolo di coordinamento e di referente nei confronti dell’amministrazione regionale.


I criteri di partecipazione
È indifferente la natura giuridica delle imprese agricole partecipanti, siano individuali, società di persone, società di capitali o cooperative; requisito necessario, invece è l’attivazione, di una delle seguenti operazioni: incentivi per investimenti nell’ambito delle filiere agroalimentari; trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli;
L’agevolazione concessa varia come tipologia (in conto capitale e/o mutui a tasso agevolato) ed entità in funzione delle singole Operazioni attivate; è in conto capitale e pari al 100% delle spese ammissibili per quanto concerne le spese di cooperazione per la gestione dell’accordo, mentre è calcolata in percentuali differenti per ciascuna Operazione attivata e in funzione della tipologia di richiedente.

Nel progetto integrato di filiera possono essere attivate: 

1.1.01: formazione e acquisizione di competenze, con il limite di un solo richiedente per ciascun progetto di filiera;
1.2.01: progetti dimostrativi e azioni di informazione, con il limite di una sola domanda per ciascun progetto di filiera;
3.1.01: sostegno agli agricoltori e alle associazioni che partecipano per la prima volta ai regimi di qualità;
4.1.02: incentivi per investimenti nell’ambito delle filiere agroalimentari;
4.2.01: trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli;
16.2.01: progetti pilota e sviluppo di innovazione, con il limite di una sola domanda per ciascun progetto di filiera.
 

Scadenze e contatti
La domanda deve essere presentata dal capofila alla Direzione Generale Agricoltura entro il 15 novembre 2017, per via telematica tramite la compilazione della domanda informatizzata presente nel Sistema Informatico delle Conoscenze della Regione Lombardia (Sis.Co.), previa apertura e/o aggiornamento del fascicolo aziendale informatizzato. (VV)

Leggi anche...

Il Ministero della semplificazione risponde con una nota eslicativa alla richiesta di chiarimenti dell’Assessore Territorio e Urbanistica della regione Lombardia circa l’applicazione della Scia in ambito edilizio.

Commercio

Approvata dal Consiglio regionale una legge ad hoc che prevede incentivi e agevolazioni

Con due delibere di agosto la Regione Lombardia ha deciso di premiare le esperienze positive nella valorizzazione paesaggistica del patrimonio edilizio storico e stabilito i criteri per la costituzione delle Commissioni per il paesaggio.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155