SEZIONE: AMBIENTE, ENERGIA - TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
PROGETTI

Comunità energetiche, in Calabria lo sviluppo è accelerato

14 Luglio 2021
 

Grazie a un protocollo firmato con il dipartimento di Ingegneria, Meccanica Energetica e Gestionale (DIMEG) dell’Università della Calabria in sette comuni della regione inizia il processo verso la decarbonizzazione della produzione dell’energia. Il sito LaCNews24 racconta quali sono i centri coinvolti - Tiriolo, Panettieri, Carlopoli, Riace, Galatro, San Marco Argentano e San Fili - ed evidenzia il principio  “Pensare Globale e Agire Locale” come motore che anima l’adozione di soluzioni innovative che partono dal basso con il pieno coinvolgimento dei cittadini come appunto le Comunità di Energia Rinnovabile (Cer). E cita, a questo proposito, il fatto che la Regione Calabria, tra le prime in Italia, ha sostenuto l'adozione di queste soluzioni promulgando a sua volta la legge Regionale n. 25 del 19 novembre 2020, per la “Promozione dell’istituzione delle Comunità energetiche da fonti rinnovabili”.


Intervenire per evitare una catastrofe planetaria
"Le istituzioni e, in primis, quelle più vicine ai cittadini come i Comuni, potranno giocare un ruolo strategico per contribuire ad evitare una catastrofe planetaria. In Calabria, la sfida è appena iniziata e le premesse per dare un contributo vero alla transizione sembrano a portata di mano", commentano alcuni degli attori coinvolti.

Leggi anche...

A Erbusco (BS) convegno su Ict e territorio

L'Esperto

La circolare ministeriale n. 4/2017 riassume le disposizioni e le procedure per il rilascio della nuova CIE

Riciclaggio rifiuti

Nel 2014 il riciclo degli imballaggi è cresciuto in totale del 2% rispetto al 2013

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155