SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE - ISTITUZIONI, ASSOCIAZIONISMO E RIFORME
ASSEMBLEA ANCI 2020

Nuove energie per un futuro responsabile

18 Novembre 2020
 

I temi della sostenibilità e del futuro responsabile al centro del secondo panel pomeridiano dell'Assemblea Nazionale di Anci, moderato da Maria Latella. Diverse le esperienze riportate dai sindaci presenti, dalla riqualificazione dell'inceneritore riportata dal primo cittadino di Arezzo, Alessandro Ghinelli al forte appello del sindaco di Ercolano, Ciro Bonajuto, perchè la generazione di giovani amministratori si occupi sempre meno di campagne elettorali e sempre più delle nuove priorità: «Il Sud sconta un ritardo drammatico sulle fonti rinnovabili, sul turismo a basso impatto aziendale, sulla mobilità elettrica non condivisa. Quindi lo sforzo che si chiede a questa generazione non è solo economico, ma culturale. E' difficile cambiare abitudini radicate e ci sono cose che restano inspiegabili, per me. Qui a Ercolano, grazie a un progetto di finanza privata, abbiamo rinnovato il parco illuminazione pubblica: perchè non è stato fatto altrove? Perchè dove c'è disagio c'è consenso, si crea clientelismo. Solo snaturando questo meccanismo si può ipotizzare un cambiamento reale».
Luca Masneri, sindaco di Edolo, si fa portavoce dei temi che toccano più da vicino i piccoli comuni e i comuni montani: "La montagna fornisce da sempre l'energia green per antonomasia, quella idroelettrica, e lo ha sempre fatto con grande generosità, anche se non ha mai avuto un benefit di corresponsione adeguato in termini di canone. Noi abbiamo da sempre una grande sensibilità sul tema ambientale e una delle grandi energie sperimentate in tempi di pandemia è quella della responsabilità . In una sorta di esperimento sociale drammatico e inatteso abbiamo potuto capire quale ruolo abbiamo nell'impatto aziendale e come è vivere senza le aggressioni che ogni giorni rivolgiamo all'ambiente in cui viviamo». Masneri attende di vedere le applicazioni quanto più omogenee possibili del Recovery Fund, che riconoscano le specificità dei territori montani. «L'estate scorsa con picchi di afflusso turistico mai sperimentati è stata premiata la qualità ambientale delle nostre valli, sono stati valorizzati tutti i percorsi che possiamo offrire e le opportunità che siamo in grado di condividere. Sono convinto che il PPT sia una grande opportunità per la conversione green: lo stiamo facendo ad ampio raggio perchè da qui passa il nostro contributo. Lo sviluppo umano integrale è fondamentale e su questo punto la dimensione delle comunità è davvero indifferente: spero che quanto accaduto faccia crescere la consapevolezza del ruolo della PA, e l'importanza di garantire diritti di cittadinanza a chi ha scelto di continuare a vivere in territori come i nostri, distanti dai centri urbani e dalle strutture in essi presenti». (VV)

 

Leggi anche...
SERVIZI

I sindaci propongono di collaborare con pro loco e amministrazioni locali per attivare percorsi turistici.

Sottoscritte le prime convenzioni di adesione alla SUA tra Provincia di Varese e i comuni di Daverio, Gorla Minore, Cadegliano, Viggiù, Venegono Inferiore e la Società Partecipata Valmartina.

Nel sottosuolo del capoluogo di Regione corrono oggi 74 km di metropolitana, per 88 stazioni, e 10 km di passante ferroviario con le sue 7 stazioni.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2021 - P.Iva 12790690155