SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE
TURISMO

Attract, sale a 20 il numeri dei comuni lombardi coinvolti

18 Luglio 2018
 

Sale a venti il numero dei Comuni lombardi che intendono portare a termine il percorso per la sottoscrizione di AttrACT - Accordi per l'Attrattività: altri sette Comuni - Busto Arsizio (Va), Capergnanica (Cr), Rho (Mi), San Giovanni in Croce(Cr), Verdellino (Bg), Olgiate Comasco (Co), Vigevano (Pv) - riceveranno le risorse stanziate per i progetti previsti dal bando. Lo ha deciso la Giunta di Regione Lombardia su proposta dell'assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Mattinzoli. Il programma AttrACT ha per scopo la valorizzazione dell'offerta territoriale attraverso la mappatura dell'offerta localizzativa, la definizione del contesto di investimento e dei vantaggi localizzativi; la promozione delle opportunità di localizzazione e di investimento produttivo in Lombardia e la creazione di percorsi di aggregazione dei principali stakeholder del territorio. In questo modo, si sviluppa un servizio di assistenza qualificata per gli investitori e si consolida il sistema di relazioni così da armonizzare l'intervento dei protagonisti a livello locale. "Regione Lombardia - ha dichiarato Mattinzoli - ha da sempre idee innovative che rispecchiano le esigenze del tempo che passa e delle situazioni contingenti. Essere vicino ai sindaci, al mondo dell'impresa, ai corpi intermedi, al territorio, partendo dall'ascolto, e' la ricetta vincente", ha concluso.

 

Community proattiva per attrarre investimenti
Il programma Attract è rivolto ai Comuni lombardi interessati a promuovere un cambiamento culturale nel rapporto tra Pubblica amministrazione e investitore, creando così una community di Comuni proattivi sul tema dell'attrazione degli investimenti. Oltre ai servizi di assistenza qualificata e di promozione garantiti dalla Regione, gli Enti ottengono un contributo a fondo perduto fino al massimo di 100mila euro. Sono stati ammessi al programma 56 Comuni e un totale di 113 opportunità localizzative per nuovi insediamenti produttivi. 


Assegnatari e opere destinatarie
Dopo la sottoscrizione degli accordi ai Comuni sarà erogato un anticipo pari al 40% del contributo. Il saldo sarà invece liquidato a conclusione del programma di attuazione, della durata massima di 36 mesi dalla firma dell'accordo. A Busto Arsizio (Va), Capergnanica (Cr), Rho (Mi), San Giovanni in Croce(Cr), Verdellino (Bg), vanno 100.000 euro, a Olgiate Comasco (Co), Vigevano (Pv) 70.000, per un totale di 640.000 euro come contributo di Regione Lombardia.
Le risorse saranno destinate a realizzare opere di miglioramento delle infrastrutture viarie funzionali all'accessibilità delle aree di insediamento e all'attrattività del territorio, a completare infrastrutture a servizio delle imprese (banda larga, telecamere di sicurezza e illuminazione stradale nelle aree industriali). Saranno utilizzate per migliorare le dotazioni tecnologiche degli uffici comunali, a realizzare piani di marketing territoriale, a formare il personale tecnico comunale competente in materia di imprese. (VV)

Leggi anche...
ITINERARI

Anche in Lombardia coinvolte tratte di grande fascino, da Voghera a Mantova, alla Val Brembana.

CURIOSITA'

La coppia social formata da Chiara Ferragni e Fedez ha trasformato il paesino del pavese in una meta turistica.

Mobilità sostenibile

Agevolare la realizzazione dell’infrastruttura di ricarica è fra le priorità della Carta di Arese

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155