SEZIONE: CULTURA, TURISMO E TRADIZIONI LOCALI
ISPIRAZIONI

Manuale semiserio per sopravvivere all'ufficio con la poesia

4 Maggio 2018
 

Le stampanti che s’inceppano, il capo che ci sta addosso, il collega pedante e quello che alle cinque e mezza del pomeriggio fa cadere la penna: la vita d’ufficio è un microcosmo con regole di sopravvivenza tutte sue, e anche se si cerca di affrontarla ogni giorno con spirito zen e collaborativo, il rischio di una crisi isterica è dietro l’angolo. Il libro degli haiku dell'ufficio, una raccolta di brevi componimenti poetici in stile giapponese, ci aiuta a gestire i piccoli grandi momenti di tensione, con una risata.


L'autore
Stefano Ciccolo, (Napoli 1959), ha lavorato per una grande multinazionale americana, scrive canzoni, disegna e sta ultimando il suo primo romanzo: ha scritto Il libro degli haiku dell'ufficio come un esercizio catartico elegante e poetico (ma anche un po’ arrabbiato) per evitare di sprofondare nella frustrazione più totale, e scaricare le scorie accumulate tra le nostre quotidiane scrivanie. Un libro ironico e “poeticamente scorretto” per ridere degli assilli tragicomici che ci perseguitano ogni giorno. (VV)

 

Stefano Ciccolo, Il Libro degli Haiku dell'ufficio, Rizzoli 2018, pg. 144, 12,90 euro


     
Leggi anche...

Con il bando in scadenza il 28 settembre, la Fondazione Cariplo si propone di favorire l’accesso alla cultura e la partecipazione del pubblico

EVENTO

Una sorta di flashmob collettivo per sostenere la candidatura del sito a Patrimonio dell'Umanità.

PARTNERSHIP

Al via la compartecipazione in difesa di un museo unico, di portata nazionale, con Triennale e Regione.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155