SEZIONE: SICUREZZA E LEGALITA'
INTEGRAZIONE

Pavia, 20 migranti curano il verde cittadino

20 Gennaio 2017
 

Tra i 90 profughi richiedenti asilo a Pavia, il Comune selezionerà 20 candidati che suddivisi in squadre da quattro o cinque, aiuteranno a tenere pulite alcune aree verdi cittadine, in cambio di buoni pasto e biglietti per i mezzi pubblici. La data in cui dovrebbero prendere servizio è la fine di gennaio e la loro attività verrà inquadrata come volontariato. "Abbiamo già avuto alcuni incontri - ha raccontato a La Provincia Pavese l’assessore ai Servizi sociali, Alice Moggi –, in particolare con i soggetti che si occupano dell’accoglienza di queste persone. Tra i volontari verranno selezionati coloro i quali conoscano almeno qualche parola di italiano. E, almeno nei primi tempi, verranno affiancati da dipendenti di Asm Pavia".

 

Come si concretizza l'intervento dei migranti
L’intenzione del Comune di Pavia è di affidare ai migranti interventi sulla pulizia e sul decoro di alcune aree cittadine (area Vul e zone verdi di Pavia Ovest e del quartiere Vallone). Potranno essere impegnati, al massimo, per quattro ore al giorno, proprio per non trasformare questa attività in una forma di lavoro dipendente. Sarà Asm a occuparsi della loro formazione e della necessaria copertura assicurativa, anche se nessuno dei migranti verrà impegnato in attività che possano comportare una qualche forma di rischio. In cambio del loro impegno, riceveranno biglietti per l’autobus e ticket restaurant, che possono essere utilizzati sia nel settore della ristorazione in senso stretto, sia per fare piccoli acquisti.

 

(VV)

Leggi anche...
Eventi

Un incontro a Milano per parlare dell’applicazione del Regolamento UE in materia di protezione dei dati personali

bandi

Finanziamenti per le Organizzazioni di Volontariato

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155