SEZIONE: TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
SEMPLIFICAZIONE

Scuola Digitale, a Bergamo gli Stati Generali

6 Giugno 2016
 

A Bergamo, presso l’ente fiera Promoberg, è stata organizzata la prima edizione degli Stati Generali sulla scuola digitale, promossi per condividere le più significative esperienze in atto nella scuola italiana, a un anno dal lancio del Piano Nazionale della Scuola Digitale (PNSD) da parte del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR). La manifestazione è stata organizzata dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo, dal Comune di Bergamo e dall’Associazione Impara Digitale, con la collaborazione dell’Associazione BergamoScienza e il Patrocinio della Provincia di Bergamo. L’iniziativa, che ha visto una notevole affluenza di pubblico, ha consentito di dare una prima valutazione sui risultati del Piano Nazionale Scuola Digitale, e di individuare azioni volte a modificare gli ambienti di apprendimento attraverso l’integrazione delle tecnologie nella didattica, secondo gli assi di lavoro: strumenti, competenze e contenuti, formazione.

 

Lo smartphone come strumento educativo

Più che la carenza di strumenti tecnologici, la scuola di oggi, con il suo corpo docente, si trova di fronte alla necessità di trasporre un'abilità che i ragazzi riservano al gioco e alla frequentazione dei social verso il piano dell’educazione, dell’apprendimento, della crescita culturale. Perchè la scelta di questo punto sulla situazione è caduta proprio su Bergamo? Perchè oltre a essere geograficamente un’area ricca dal punto di vista delle risorse, lo anche da quella delle idee, patria di Dianora Bardi che con la sua pluriennale attività come ricercatrice e insegnante iha portato l’ononimo metodo Bardi-ImparaDigitale o della Classe/scuola scomposta ad essere adottato da decine di scuole italiane.
Gli Stati Generali hanno rappresentato una sorta di benchmark e di confronto sul livello di implementazione del Piano per la Scuola Digitale rapportandosi con un territorio che crede nelle tecnologie innovative e investe in risorse come il collegamento in fibra per i 55 plessi del comune, la sede per ImparaDigitale e la formazione dei docenti alle tecnologie innovative.

 

(VV)

Leggi anche...

Al via la sperimentazione di un nuovo sistema informatico promosso dall’Asl che snellisce tempi e burocrazia per i nascituri. Ai Comuni costerà 4 euro a bambino.

UrbanLab 2020

Migliorare i sistemi per migliorare i servizi, questa la ricetta di Secoval

Progetti & Soluzioni

Informatizzare la scuola e i Servizi a Domanda Individuale

L'esigenza da parte dei Comuni è quella di una proposta informatizzata per la scuola e i Servizi a Domanda Individuale che sia rigorosa e in sintonia con la normativa UE per l'Agenda Digitale.

IDEA PLAST

Giochi e arredi green: diamo una seconda vita alla plastica

Realizziamo il sogno di prevenire la formazione di rifiuti e dare una “seconda” incredibile vita alla plastica trasformandola in giochi e arredi.

GeCaS by Klan.IT

GeCaS - Gestione Integrata Servizi Socio Sanitari - Per un welfare della sostenibilita' e della conoscenza

GeCaS – Gestione Integrata Servizi Socio Sanitari è una piattaforma per organizzare e gestire digitalmente il progetto di aiuto alla persona in ambito sociale e per facilitare le interazioni online con cittadini e assistiti.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2023 - P.Iva 12790690155