SEZIONE: FINANZA E TRIBUTI - TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
SEMPLIFICAZIONE

Enti locali, una legge per eliminare 20 vincoli di bilancio

3 Maggio 2016
 

Si chiama Comune Semplice la proposta di legge per eliminare 20 vincoli di bilancio degli Enti locali e mantenere unicamente quello dell’equilibrio presentata a Palazzo Frizzoni a Bergamo dall’on. Antonio Misiani, il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori, il viceSindaco Sergio Gandi, il Sindaco di Monza e presidente di ANCI Lombardia Roberto Scanagatti, l’on. Elena Carnevali.

La proposta è stata sottoscritta da 45 parlamentari e l’obiettivo della legge – semplificare drasticamente vincoli e adempimenti per gli enti locali – è stato raccolto dalla risoluzione sul Documento di Economia e Finanza approvata dal Parlamento la scorsa settimana.

 

Facilitare il lavoro degli amministratori locali
L’obiettivo della proposta è semplificare la vita agli Amministratori locali, oberati da una molteplicità di vincoli che finiscono per complicare e rallentare l’azione dei Comuni. "La Costituzione garantisce autonomia di entrata e di spesa: questo principio va concretamente riaffermato. L’equilibrio di bilancio deve essere l’unico vincolo a carico degli enti locali, tutto il resto va drasticamente semplificato. Per questo motivo chiediamo l’eliminazione di 20 norme che ingabbiano l’autonomia amministrativa dei Comuni, raccogliendo una serie di proposte pervenute dal Comune di Bergamo e da ANCI Lombardia", ha spiegato Misiani.

 

Troppi vincoli da rispettare
Allo stato attuale un Comune non deve rispettare solo l’equilibrio di bilancio, ma deve ottemperare anche a obiettivi di spesa sul personale, sulla formazione, sulle locazioni passive, piuttosto che sulle spese di stampa e sponsorizzazione. Ad esempio, programmare un corso di aggiornamento del personale per nuovi servizi che un Comune decide di fornire ai cittadini può diventare impossibile in ragione del limite di spesa imposto dalla legge nazionale.
“L’importanza della proposta Comune Semplice, qualora venisse approvata, può essere paragonabile a quella del superamento del Patto di Stabilità per gli enti locali: – ha commentato il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori – fino ad oggi tutti questi vincoli hanno rappresentato un ostacolo non solo per l’efficientamento della macchina amministrativa dei Comuni, ma hanno anche impedito la sostituzione del personale andato in pensione o che ha lascia l’ente, con i conseguenti disagi per i cittadini e per l’erogazione di servizi fondamentali”.

 

(VV)

 

Leggi anche...
Finanza locale

Diverse occasioni in calendario per approfondire le novità introdotte dal provvedimento

IDEE

Appuntamento il 14 marzo a Milano con un progetto di successo anche nelle scuole.

L'Esperto

Come affrontare la sicurezza nello smart working delle P.A.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155