SEZIONE: LAVORI PUBBLICI ED EDILIZIA - CULTURA, TURISMO E TRADIZIONI LOCALI
TURISMO

Novità in Val Brembana: rinasce San Pellegrino

2 Marzo 2016
 

Regione Lombardia ha deciso di stanziare 8 milioni di euro per il recupero di due strutture turistiche storiche della Val Brembana: il Grand Hotel di San Pellegrino e la funicolare Vetta, con il parco adiacente. È questo il contenuto del terzo atto integrativo all’accordo di programma su San Pellegrino, sottoscritto al termine della giunta regionale lombarda tenuta nel palazzo storico dell’ex Casinò del Comune bergamasco. "La collaborazione fra Regione, Comune e Provincia e soggetti privati è una sinergia che qui funziona e da buoni frutti”, ha commentato Roberto Maroni, presidente di Regione Lombardia, ricordando che il 29 maggio parte l’anno del turismo di Regione Lombardia, terra “famosa per la sua operosità e le sue tante industrie, ma anche un posto bellissimo che noi vogliamo promuovere maggiormente, facendola conoscere meglio anche all’estero”.

 

Rinasce un pezzo di storia del Liberty italiano

Il Grand Hotel di San Pellegrino è un meraviglioso edificio di sette piani, in stile Liberty, sormontato da grandi calotte lignee a dirigibile. Costruito nel 1905, era modernissimo per l'epoca, essendo provvisto di ascensori, luce elettrica, acqua potabile e telefono in tutte le trecento camere. All'interno spiccavano la hall con un gigantesco lampadario, stucchi, colonne e decorazioni; poi uno scalone con decorazioni in cemento e ferro che conduceva al piano superiore. Era destinato a una classe sociale elevata e infatti nel suo registro degli ospiti si trovano i nomi di importanti protagonisti della storia, della letteratura e della vita politica: i più prestigiosi sono quelli della regina Margherita di Savoia, che vi soggiornò a inizio Novecento, e della regina Elena di Savoia, che fu ospite del Grand Hotel nel 1925 insieme al principe Umberto e alla principessa Maria. Vi soggiornarono persino due nobel della letteratura italiana: Eugenio Montale e Salvatore Quasimodo; e due grandi del cinema: Ugo Tognazzi e Ornella Muti. Fu ospite di questo Grand Hotel anche il generale Luigi Cadorna.
L'hotel è chiuso dal 1979 ed è stato utilizzato per alcuni anni come sede di aste d'arte.

(VV)

Leggi anche...

La città di Milano è stata scelta quale sede per l'Expo 2015, evento che coinvolgerà 120 paesi espositori, e prevede la creazione di 70 mila posti di lavoro, e la partecipazione di 160 mila visitatori al giorno. Lorenzo Guerini, Presidente di ANCI Lombardia: "Non possiamo che esprimere entusiasmo e soddisfazione per questo grande giorno"

OPPORTUNITA'

Interessate 1.600 strutture da rendere più accessibili ed efficienti sotto il profilo energetico.

L'Esperto

In attesa di necessarie integrazioni, una serie di incontri fanno il punto della situazione

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155