SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE - CULTURA, TURISMO E TRADIZIONI LOCALI
SVILUPPO LOCALE

Turismo religioso, con CEI un incontro a Milano

29 Febbraio 2016
 

E' in programma martedì 8 marzo, dalle 10 alle 12 nella sede della curia di Milano, una tavola rotonda sull’ospitalità religiosa in Lombardia promossa dalla Commissione per il turismo della Conferenza episcopale lombarda (Cel). “Si tratta della prima riunione, di questo tipo, a livello regionale", ha spiegato don Massimo Pavanello, incaricato per il turismo della Cel. L’obiettivo è quello di stimolare un’ospitalità misericordiosa che prenda spunto dall’anno giubilare e che permetta agli istituti religiosi di offrire alcune notti gratuitamente ai pellegrini che si recano a Roma.

 

Un business da 5,6 milioni di presenze all'anno

Dopo il boom di presenze turistiche registrato con Expo 2015, il turismo religioso si presenta come uno dei settori più interessanti da monitorare e su cui investire, per le amministrazioni locali. Qualche dato: in Italia fa ogni anno 5,6 mln di presenze, di cui il 60% stranieri, mediamente adulti ma non senior e con una spesa pro capite da 51 euro al giorno (dati Ansa). Secondol' Isnart, l’Istituto nazionale ricerche turistiche, in Italia il turismo religioso pesa l’1,5% sul totale dei flussi, di cui il 2% sulla domanda internazionale e l’1,1% sulla clientela italiana (3,3 milioni di presenze straniere e 2,3 milioni di presenze legate al mercato italiano).

Il turismo religioso è dunque maggiormente legato alla clientela straniera che ne costituisce circa il 60%: il 45,3% arriva dall’Europa e il 14,9% dai Paesi extraeuropei. Adulto ma non senior – il 41,4% ha tra i 30 e i 50 anni -, il 44,4% dei turisti che raggiunge le località italiane per motivazioni religiose utilizza il circuito dell’intermediazione, tour operator e agenzie di viaggio, per l’organizzazione del soggiorno con qualche differenza tra i mercati: gli italiani si affidano a questi canali nel 22,3% dei casi mentre è più diffuso il ricorso da parte della clientela straniera, con il 59% dei turisti che si affidano alle agenzie di viaggi, in particolare il 54,2% dall’Europa e il 73,7% dai Paesi extraeuropei.

Viaggiano in compagnia del proprio partner il 32,7%, il 20% invece fa parte di un tour organizzato ed in alternativa è accompagnato da un gruppo di amici (19,7%), il 13,3% sceglie di muoversi con la famiglia, mentre pochi sono i turisti che viaggiano da soli (9,8%). La motivazione religiosa, che rappresenta la principale ragione di scelta del soggiorno per la stragrande maggioranza (71,9%) è unita al desiderio di partecipare ad eventi di natura spirituale (37%): il richiamo delle testimonianze culturali, spesso connesse agli interessi religiosi, emerge anche come attrattiva e motivazione di scelta: infatti, il 42,4% dei turisti sceglie le località italiane anche per la ricchezza del patrimonio artistico e monumentale, esprimendo il desiderio di conoscere nuovi luoghi (26,3%) oltre che gli usi e costumi della popolazione locale (21,1%).

Il pellegrino viaggia principalmente in bassa stagione e, con una spesa media di 51 euro pro-capite al giorno,  dà un contributo complessivamente più alto rispetto agli stranieri che spendono 46 euro al giorno (47 euro per gli europei e 43 euro per chi proviene da oltre i confini).

 

Sfruttare al meglio le opportunità della nuova legge sul turismo lombardo

L’evento dell'8 marzo ha come finalità principale creare un tavolo di confronto sul modello del Coordinamento Case per Ferie, che è attivo nel competente ufficio della Cei. L'incontro si prospetta quindi utile, oltre che per il risvolto pastorale, anche per conoscere a fondo la nuova legge lombarda sul turismo, che regola in maniera precisa le attività di ricezione extralberghiere e per tutti gli amministratori locali che intendano sfruttare questo nuovo filone turistico.

Due i moduli previsti: il primo riservato alle relazioni degli esperti e il secondo dedicato ai presenti che avranno modo di esporre dubbi e domande. All’incontro parteciperanno Maurizio Arturo Boiocchi, docente dell’Università Iulm, Marco Bianchini, consulente nazionale della Fies e Fabio Rocchi, amministratore di ospitalitareligiosa.it.

 

(Valeria Volponi)

Leggi anche...
Fotografia

La Lombardia agricola del secondo dopoguerra si racconta in una mostra a Cassina de Pecchi

BANDI

Le proposte di candidatura dovranno pervenire entro il 30 novembre

Finanziamenti

I quartieri Adriano, Giambelllino, Gallaratese tra i primi beneficiari.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155