SEZIONE: WELFARE E POLITICHE GIOVANILI
WELFARE

Mobilità disabili, per Eurostat l'Italia è maglia nera in Europa

25 Febbraio 2016
 

Sono circa il 17% della popolazione, oltre 70 milioni, i disabili in Europa. E tra loro, chi vive in Italia segnala un deficit cronico di "vie libere" nella mobillità cittadina e nei trasporti: lo rivela un'indagine sulla salute e l'inclusione sociale condotta da Eurostat, che attribuisce al nostro Paese anche un'altra serie di primati negativi. Più di un disabile su due (51,45% contro una media UE del 31,65%) segnala nei trasporti la presenza di ostacoli per l'uso dei mezzi; il 66,18% dei disabili italiani (in Ue sono il 52,89%) incontra, più in generale, barriere nella mobilità.

Non va meglio con l'accesso al web - siamo penultimi dietro la Romania - o l'educazione, in cui facciamo meglio solo di Bulgaria e Grecia. E per quel che riguarda l'inserimento nel lavoro siamo penultimi, seguiti dalla Grecia.

 

Su educazione e formazione una discriminazione percepita altissima

A far riflettere, inoltre, è un altro parametro evidenziato da Eurostat, quello della "discriminazione percepita", che indaga l'ingiusto trattamento subito a causa della propria disabilità. In alcuni settori, come l'educazione, la formazione e il lavoro, la correlazione con la discriminazione è risultata molto forte, mentre è assente in settori come la mobilità e i trasporti. Insomma, i disabili scontano una difficoltà che interessa e colpisce l'intera cittadinanza. Particolarmente penalizzate le donne, che hanno segnalato in quota superiore rispetto agli uomini le difficoltà incontrate per le barriere presenti nella mobilità, nei trasporti e nell'accessibilità agli edifici.

(VV)

 

Leggi anche...
SCUOLA

Il sindaco Ferretti: "La refezione è un diritto costituzionale. Ma le famiglie paghino gli arretrati".

Iniziative

Online il numero di dicembre

UrbanLab 2020

Torna a UrbanLab 2020 il tema dei 17 Goals fissati dall’Agenda dell’Onu

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155