SEZIONE: ISTITUZIONI, ASSOCIAZIONISMO E RIFORME
INNOVAZIONE

Servizi, gestione associata per 13 Comuni dell’area di Bergamo

14 Dicembre 2016
 

Contrasto all’evasione fiscale, gestione amministrativa ed economica del personale, sistemi informatici e servizi amministrativi della Polizia Locale: sulla gestione associata di queste prime quattro attività si basa il Protocollo d’intesa siglato nel pomeriggio di martedì 13 dicembre a Palazzo Frizzoni, primo passo del percorso comune avviato da vari Comuni della Zona omogenea dell’Area Urbana di Bergamo. I 13 Comuni aderenti hanno siglato un Protocollo quadro e ciascuno, in base alle proprie necessità e priorità, ha deciso a quali progetti di gestione associata aderire.

 

Chi ha aderito al Protocollo
Curno, Gorle, Lallio, Mozzo, Paladina, Pedrengo, Ponteranica, Ranica, Scanzorosciate, Treviolo, Valbrembo, Villa di Serio e Bergamo sono i primi Comuni ad avere avviato questo percorso comune. Si tratta di un lavoro ancora in fieri, aperto ad ulteriori adesioni, e che si focalizza per il momento su quattro aree di intervento. Potrà quindi essere allargata ad altri ambiti in futuro.
Si tratta di servizi che alcuni Comuni non hanno mai avviato e che altri Comuni gestiscono all’interno o acquistano singolarmente. La gestione associata di questi servizi non solo garantirà una maggiore efficienza, basandosi sulle migliori esperienze disponibili (basti pensare alla città di Bergamo per quello che riguarda la lotta all’evasione fiscale), ma anche risparmi di denaro pubblico.

 

Cosa cambia per i Comuni che aderiscono al Protocollo?

GESTIONE AMMINISTRATIVA DEL PERSONALE
I Comuni hanno l’onere di sistemazione di tutti gli obblighi contributivi/pensione attraverso il sistema INPS Passweb. La gestione associata prevede un percorso formativo con INPS (ente con il quale vi è già un accordo in tal senso). Non solo, prevede anche consulenza tecnica per tutti i procedimenti disciplinari. Il tutto a costi davvero irrisori, a partire 50 euro mensili. Un risparmio di diverse migliaia di euro, se si considera che questi servizi vengono spesso esternalizzati e, nel secondo caso, affidati a professionisti di diritto del lavoro.

LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE
Allo stato attuale alcuni Comuni esternalizzano il servizio a ditte che hanno percentuali molto alte sull’incasso (fino al 30%) proveniente da controlli fiscali sui contribuenti, in altri Comuni l’attività di controllo è ridotta a zero. La gestione associata mette in Comune il know how dei Comuni virtuosi sul tema, condivide gli archivi dei vari enti, provvedendo inoltre alla formazione del personale coinvolto e migliorando le comunicazioni con l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza.


SERVIZI AMMINISTRATIVI DELLA POLIZIA LOCALE
È prevista la centralizzazione della gestione delle attività di contenzioso sulle sanzioni amministrative, con un’unica e omogenea stesura di eventuali ricorsi a Prefettura e Giudici di Pace (servizi che comprati all’esterno hanno costi alti); sarà possibile utilizzare gli autoscan di cui si è dotato recentemente il Comune di Bergamo in modo associato e infine si svilupperà lo studio di fattibilità per la gestione associata del back office delle sanzioni amministrative (dal software di utilizzo alla formazione del personale e così via).


SERVIZI INFORMATICI
I Comuni aderenti analizzeranno insieme i propri fabbisogni, incrociando programmi amministrativi ed esigenze normative. Sarà quindi possibile l’acquisto associato di hardware, software e servizi, con conseguente consulenza tecnico-informatica ed help-desk di primo livello (acquistati collettivamente ad un prezzo molto più conveniente). Infine sarà possibile svolgere gare uniche per l’installazione di nuove macchine o la manutenzione di strumenti già in dotazione.

 

(VV)

Leggi anche...
Lavoro agile

Sul tema è intervenuta la Direttiva del Ministro per la PA n. 3 del 4 maggio 2020

Gestione associata

Un sì unanime in Regione Lombardia

Associazionismo

Si è svolta domenica 15 novembre la consultazione popolare

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155