SEZIONE: ISTITUZIONI, ASSOCIAZIONISMO E RIFORME

Firmato l'Accordo quadro tra Regione e Anci Lombardia

29 Luglio 2008
 
L’accordo quadro di collaborazione tra la Regione e Anci Lombardia è una importante realtà. Un’esperienza pilota che certamente farà da riferimento a tante altre analoghe realtà a livello nazionale. Il protocollo d’intesa è stato siglato dai due Presidenti – Roberto Formigoni e Lorenzo Guerini - e consente di portare a sistema le diverse collaborazioni già in atto, definendo un più ampio e sistematico quadro di integrazione e di coordinamento.
"Questo protocollo - ha detto Formigoni - è frutto di un positivo percorso di lavoro guidato soprattutto dell'assessore ai rapporti istituzionali, Romano Colozzi, e porta a sistema le diverse collaborazioni già in atto e le rilancia in un'ottica di reale sussidiarietà". A beneficio di tutti i Comuni, soprattutto dei piccoli (che sono in Lombardia la stragrande maggioranza), e delle necessarie e auspicabili forme di gestione associata. Sullo sfondo, "il processo di rafforzamento del ruolo delle autonomie locali - sono ancora parole di Formigoni - che Regione Lombardia ha voluto inserire nel suo nuovo Statuto, recentemente varato, che sancisce tra l'altro la nascita di un Consiglio delle autonomie locali".
“Questo accordo quadro – ha aggiunto il Presidente di Anci Lombardia Lorenzo Guerini – consolida una leale collaborazione tra istituzioni e dà spessore ai rapporti tra la Regione e il sistema dei Comuni lombardi. Il buon funzionamento del Tavolo interistituzionale è stato certamente il punto di partenza del traguardo raggiunto oggi. E per il futuro, con il Consiglio delle Autonomie locali, viene sancito un ulteriore importante rafforzamento del ruolo della partecipazione dei Comuni. Tutto questo porterà a una grande capacità propositiva da mettere in campo anche a livello nazionale”. Con la firma Regione e Anci Lombardia si propongono di mettere in campo tutti gli strumenti a disposizione per favorire innanzitutto una più ampia condivisione di strumenti e informazioni. In particolare:
• Il protocollo potrà essere lo strumento per monitorare l’azione amministrativa locale, migliorando così le strategie e gli interventi di programmazione regionale e locale e imprimendo maggiore efficacia ed efficienza all’azione pubblica;
• Questa conoscenza consentirà di avere un occhio di riguardo alle piccole realtà presenti sul territorio, sostenendole nell’esercizio delle loro funzioni istituzionali anche nelle forme collaborative;
• Supporterà anche la semplificazione dei rapporti interistituzionali, rendendo più agevole l’accesso al sistema istituzionale lombardo che i cittadini, i corpi sociali e le imprese di attendono e sempre più richiedono;
• Potrà inventivare lo sviluppo e migliorare i servizi locali secondo i principi di efficienza, efficacia, razionalità ed economicità della spesa pubblica, anche favorendo collaborazioni interistituzionali tra le amministrazioni comunali;
• Sosterrà lo sviluppo dei processi di innovazione nei Comuni, sia sul piano tecnologico che della gestione dell’azione amministrativa.
Per perseguire questi obiettivi Regione e Anci Lombardia si impegnano già nelle prossime settimane a definire un quadro operativo che definisca interventi e priorità. Tra questi l’attivazione di progetti di cooperazione applicativa e la creazione di un portale delle Autonomie locali, sezione del portale regionale dedicato agli Enti locali, alle opportunità loro offerte dalla Regione e alla possibilità di accedere ai contributi dell’Unione Europea.
Leggi anche...
RICONOSCIMENTI

Nasce un Consiglio Civico dei Giovani: protagonisti 25 under30 di Bergamo e di Ludwigsburg.

Lo stanziamento è a fondo perduto e servirà a fare investimenti e opere. L’intervento si articola in due misure

Si è tenuto il 16 maggio al palazzo delle Stelline di Milano il secondo forum delle Unioni dei comuni e dell’Associazionismo “Comuni, insieme, più forti –Migliori servizi al cittadino”

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155