SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE - WELFARE E POLITICHE GIOVANILI
SOCIETA'

Da Lombardia e Veneto si emigra di più

10 Ottobre 2016
 

Gli italiani che lasciano il Paese alla ricerca di nuove opportunità sono cresciuti del 6,2% nel 2015, raggiungendo quota 107.529. Numeri impressionanti che tuttavia in realtà sono persino più alti, perché non tutti quelli che espatriano si iscrivono all'Aire, l'Anagrafe degli italiani residenti all'estero, sui cui dati si basa il rapporto Italiani nel mondo 2016 presentato a Roma dalla Fondazione Migrantes.
In totale, al primo gennaio 2016, gli italiani residenti all'estero sono più di 4,8 milioni. Dal 2006 al 2016 la mobilità oltre confine è aumentata del 54,9%.


Chi è che fa i bagagli
A fare la valige sono soprattutto i giovani tra i 18 e i 34 anni (39.410, il 36,7%), che hanno come meta preferita la Germania (scelta da 16.568 persone). Lombardia e Veneto sono le principali regioni di emigrazione, rispettivamente con 20.088 e 10.374 partenze. Staccata la Sicilia, terza con 9.823 espatri.
Nel 2015 le iscrizioni all'Aire sono state in tutto 189.699, 107.529 delle quali per espatrio. Il 69,2% di coloro che hanno fatto le valige, quasi 75 mila persone, si è trasferito in Europa. In calo le partenze per l'America meridionale (-14,9%), mentre sono rimaste stabili quelle per l'America centro-settentrionale. I maschi espatriati sono oltre 60 mila (56,1%), i celibi e le nubili il 60,2%. La fascia 18-34 anni, quella dei Millennials, è la più rappresentativa (36,7%).

Dalla Lombardia si emigra di più
"Pur restando indiscutibilmente primaria l'origine meridionale dei flussi», è scritto nel rapporto, «si sta progressivamente assistendo a un abbassamento dei valori percentuali del Sud a favore di quelli del Nord del Paese", si legge nel rapporto. La Lombardia è la prima regione in valore assoluto per numero di partenze, seguita da Veneto e Sicilia. Al quarto posto il Lazio (8.436 espatri), e poi ancora Piemonte (8.199) ed Emilia Romagna (7.644). Berlino è la meta preferita, tallonata dal Regno Unito (16.503). Poi, più distaccate, Svizzera e Francia, con rispettivamente 11.441 e 10.728 nuovi residenti di cittadinanza italiana.

 

(VV)

Leggi anche...
da ANCI LOMBARDIA
Eventi

Brivio: "Portare alla luce le novità sulla rigenerazione urbana, affinchè possa diventare una pratica diffusa"

FINANZIAMENTI

L'ente ribadisce il ruolo degli strumenti culturali come vitali per la crescita sociale ed economica.

Un evento per illustrare l’esperienza in riuso dei cinque ambiti della Provincia di Monza e Brianza.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155