SEZIONE: ISTITUZIONI, ASSOCIAZIONISMO E RIFORME

Borgo Virgilio (Mn): i profughi impiegati nel volontariato

1 Luglio 2015
 
Sono una ventina i profughi, originari del Mali, che nel comune di Borgo Virgilio, a Mantova, si sono resi disponibili a svolgere attività di volontariato per il territorio, in cambio dell'ospitalità ricevuta: manutenzione dei marciapiedi, sfalcio dell'erba, pulizia e mantenimento degli spazi verdi pubblici, saranno affidati ai volontari, seguiti da un responsabile del Comune e da un tutor.
"Questi ragazzi hanno fatto un percorso all'interno dell'associazione Abramo onlus, della galassia Caritas, e hanno deciso di ricambiare l'accoglienza ricevuta mettendosi a nostra disposizione", ha spiegato il vicesindaco Giancarlo Froni.

Una soluzione per gestire la criticità dell'accoglienza
Il patto firmato dai profughi coinvolti nel progetto, comporta l’impegno di rendere una o più prestazioni personali, volontarie e gratuite, individualmente o in gruppi, per il perseguimento delle finalità di carattere sociale dell’associazione, tenuto conto delle indicazioni del Comune.Coinvolgere gli immigrati nelle attività di cura del territorio rappresenta un buon modo per favorirne anche l'integrazione con i cittadini. "E' di fondamentale importanza definire percorsi educativi di accoglienza ed integrazione che permettano loro di conoscere il contesto sociale anche attraverso attività di volontariato a favore della collettività". E viceversa.

(VV)


Leggi anche...
SINDACI ALLA CAMERA

Il sindaco di Bergamo a Montecitorio con 600 colleghi chiede permessi di soggiorno solo per chi accetta di lavorare.

Enti locali

Un convegno promosso da RisorseComuni sulla programmazione e controllo delle gestioni associate

RIFORME

Si chiede uno spazio di competenza regionale per la gestione ottimale di funzioni collegate a servizi.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155