SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE

Edicole, via libera alle nuove funzioni per superare la crisi dell'editoria

17 Marzo 2015
 
Non più solo giornali e riviste, ma anche alimentari, bevande, gadget e ogni merceologia che il gestore ritenga interessante, nella speranza che questo risolva la contrazione della domanda interna e aiuti a lasciarsi alle spalle la crisi dell'editoria. Quella che interesserà le edicole è una piccola rivoluzione, voluta fortemente da Regione Lombardia e in particolare dall'assessore al Commercio, Turismo e Terziario Mauro Parolini, che spiega: "Regione Lombardia raccoglie la sfida di accompagnare i gestori in questo cambiamento, i cui obiettivi principali sono quelli di tutelare gli operatori e di offrire nuove occasioni di sviluppo, valorizzando anche la funzione pubblica e il ruolo tradizionale che queste attività commerciali rivestono".
Via libera quindi a prodotti diversi da quelli editoriali, come bevande e alimentari confezionati che non necessitino di particolari trattamenti di conservazione, ma anche prodotti del settore non alimentare. Una sola condizione: l’attività prevalente deve rimanere quella della vendita di quotidiani e periodici.
Una situazione che di fatto già si verifica spesso, nei piccoli paesi, dove accanto ai giornali si trovano anche idee regalo, gadget, casalinghi e snack da acquisto di impulso.
Ma non è tutto. Con l'arrivo di Expo, sfruttando il loro posizionamento sul territorio e l'ampiezza del target a cui si rivolgono, l'idea è trasformare le edicole in punti di informazione turistica: "Con il supporto della Regione, le edicole potranno diventare uno strumento di promozione dell’attrattività della Lombardia molto efficace, ampliando così le opportunità di crescita commerciale e le loro funzioni di utilità pubblica".
La delibera, che attende il voto definitivo, prevede che l’apertura di punti esclusivi di vendita sia prevista nelle zone vincolate, depresse o non sufficientemente servite dalla rete distributiva esistente. E ad individuare i nuovi punti di vendita saranno i Comuni, attraverso i Piani di localizzazione dopo il confronto con le associazioni degli editori e dei distributori, le organizzazioni sindacali dei rivenditori maggiormente rappresentative a livello provinciale e regionale.
Leggi anche...

Il bergamasco si aggiudica il maggior numero di fondi erogati dalla Regione Lombardia. C'è anche un piano per la promozione unitaria del lago d'Iseo.

Iniziative

Cinque Associazioni per altrettanti dispositivi mobili per agire in periferia

Trasporti

L’indagine conoscitiva dell’Antitrust ha rilevato basse performance e squilibri strutturali

RisorseComuni

Opportunita' di incontro e formazione gratuita.
Tutto l'anno!

L'esigenza di formazione e di incontro fra gli operatori della Pubblica Ammnistrazione locale trova ancora in RisorseComuni una risposta ricca e aperta alle esigenze locali le cui problematiche saranno affrontate con continuità, in modo mirato e con una grande attenzione all'attualità. Promosso da ANCI Lombardia, Organizzato da Ancitel Lombardia.

TMC PUBBLICITA'

Restauro beni culturali: sponsorizzazione a costo zero per i Comuni

Stimolare i Comuni ad incrementare i rapporti con le concessionarie di pubblicità per procedere al restauro dei beni culturali di proprietà pubblica mediante contratti di sponsorizzazione a costo zero per i Comuni stessi.

STRATEC RT

Innovazione e sicurezza sulle strade del futuro

STRATEC RT rappresenta la rivoluzione nella tecnologia per la sicurezza delle barriere stradali, con sistemi brevettati ad alta protezione.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2021 - P.Iva 12790690155