SEZIONE: SICUREZZA E LEGALITA'
LEGALITA'

Un Cartello brianzolo contro usura e racket

21 Dicembre 2015
 

L'Ovest della Brianza è una delle zone a maggiore rischio di infiltrazione mafiosa ed è proprio lì che la Provincia di Monza Brianza ha deciso di lanciare il progetto Brianza Sicura: corsi di formazione per i dipendenti comunali, iniziative nelle scuole e convegni, ma soprattutto un Manifesto sulla legalità. E poi, un questionario che intende fare luce, tra commercianti e imprenditori, sulle situazioni di racket e intimidazione in distribuzione dal 2016.

 

Sette comuni hanno già deciso di aderire al Manifesto: Barlassina, Seveso, Lentate, Misinto, Giurano, Lissone e Meda e molti altri hanno già espresso l'intenzione di partecipare al progetto. Spiega Paolo Butti, sindaco di Seveso: "I principi di legalità, formale e sostanziale, devono essere gli unici fari nella nostra attività di amministratori". Gli fa eco Giorgio Garofalo, consigliere provinciale: "Puntiamo a fare cultura della legalità in modo ampio e vogliamo coinvolgere tutte le realtà del territorio, dalle associazioni di categoria alla Camera di commercio, la Provincia, e sicuramente la Prefettura".

(VV)

 

Leggi anche...
SICUREZZA

Il Comune annuncia: presto l'integrazione con il sistema di sorveglianza di Montorfano.

Sicurezza informatica

Dal 2001 gli hacker hanno colpito numerosi Comuni, come rileva una recente ricerca di Demoskopika

SICUREZZA

Pubblicate le linee guida sull'applicazione delle nuove disposizioni regionali

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155