SEZIONE: SICUREZZA E LEGALITA'
LEGALITA'

Un Cartello brianzolo contro usura e racket

21 Dicembre 2015
 

L'Ovest della Brianza è una delle zone a maggiore rischio di infiltrazione mafiosa ed è proprio lì che la Provincia di Monza Brianza ha deciso di lanciare il progetto Brianza Sicura: corsi di formazione per i dipendenti comunali, iniziative nelle scuole e convegni, ma soprattutto un Manifesto sulla legalità. E poi, un questionario che intende fare luce, tra commercianti e imprenditori, sulle situazioni di racket e intimidazione in distribuzione dal 2016.

 

Sette comuni hanno già deciso di aderire al Manifesto: Barlassina, Seveso, Lentate, Misinto, Giurano, Lissone e Meda e molti altri hanno già espresso l'intenzione di partecipare al progetto. Spiega Paolo Butti, sindaco di Seveso: "I principi di legalità, formale e sostanziale, devono essere gli unici fari nella nostra attività di amministratori". Gli fa eco Giorgio Garofalo, consigliere provinciale: "Puntiamo a fare cultura della legalità in modo ampio e vogliamo coinvolgere tutte le realtà del territorio, dalle associazioni di categoria alla Camera di commercio, la Provincia, e sicuramente la Prefettura".

(VV)

 

Leggi anche...
Eventi

Una settimana di appuntamenti, tra libri, spettacoli, incontri e corsi a Gazoldo degli Ippoliti

Conforme al “Contrassegno Unificato Disabili Europeo” è valido su tutto il territorio nazionale e nei paesi comunitari.

AZZARDO

Due di questi sono in provincia di Sondrio, uno a Pavia, uno a Como e uno a Brescia.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155