SEZIONE: AMBIENTE, ENERGIA
Clima

Gruppo CAP, 21 impegni sostenibili per il futuro

10 Novembre 2015
 
Lo stesso giorno della PreCop21 e a due settimane dall’inizio della conferenza sul clima di Parigi, il Gruppo CAP, azienda che gestisce il ciclo idrico sul territorio della Città Metropolitana di Milano ha lanciato il progetto CAP21 - impegni di sostenibilità. Occasione di presentazione del progetto il workshop organizzato questa mattina, 10 novembre, dall’azienda idrica che ha ospitato gli interventi di Stefano Caserini e Gianni Silvestrini, tra i massimi esperti italiani di ambiente e cambiamenti climatici, oltre a quello di Alessandro Russo, presidente Gruppo CAP.
Le ripercussioni sulla risorsa idrica del cambiamento climatico sono significative. Come ha ricordato Alessandro Russo nel suo intervento, a oggi l’85% della popolazione mondiale vive in zone aride o semi aride e entro il 2050 è previsto l’aumento del 55% della domanda di acqua. Non solo, ma anche in Lombardia emergono i primi impatti con la riduzione progressiva della disponibilità di risorse idriche utili (superficiali e sotterranee) e dell’umidità del suolo, per incremento della variabilità climatica e per una maggiore frequenza e intensità di eventi climatici estremi, che hanno una frequenza oggi nove volte maggiore che in passato. Per queste ragioni Gruppo Cap ha promosso il workshop dedicato al Climate Change e ha scelto di impegnarsi con un ruolo attivo sul fronte di COP21, la conferenza intergovernativa sul clima che si terrà a Parigi dal 30 novembre al 12 dicembre 2015.
Sette le grandi aree di intervento del programma CAP21: #Acquadabere, #Acquadarecuperare, #acquadavalorizzare, #Acquadacostruire, #Acquadarisparmiare, #Acquadainnovare e #Acquadasostenere, a testimonianza di un’attività intensa che spazia dall’impegno nella protezione della risorsa idrica (dallo studio del sottosuolo all’innovazione nelle tecnologie di monitoraggio e controllo della qualità), alla ricerca e allo sviluppo di soluzioni avanzate per il trattamento dei reflui e per il recupero delle acque di scarico (dal riuso dei nutrienti alla trasformazione dei fanghi in risorse energetiche), fino alla promozione sul territorio dell’acqua del rubinetto e allo sforzo per la soluzione dei grandi temi ambientali: la mancata depurazione e il dissesto idrogeologico. Tutti nodi che le Nazioni Unite hanno messo al centro degli obiettivi di sostenibilità del post millennio in tema di risorse idriche.
MULTIMEDIA

Gruppo CAP, 21 impegni di sostenibilità per il futuro

Come si svolgono e quali scenari aprono i negoziati sul clima di Parigi.

Leggi anche...
Trasporti

A fine maggio si terrà rEVolution – Electric Drive Days un maxi salone sulle auto elettriche

SPRECO ALIMENTARE

Questo dispendio di cibo costa 360 euro. E solo 6 persone su 10 conoscono la legge antispreco.

PREVISIONI

Uno studio della rivista Science evidenzia che i fenomeni saranno 7,5 volte in più rispetto al passato.

IDEA PLAST

Giochi e arredi green: diamo una seconda vita alla plastica

Realizziamo il sogno di prevenire la formazione di rifiuti e dare una “seconda” incredibile vita alla plastica trasformandola in giochi e arredi.

Edison

Costruiamo insieme un futuro di energia sostenibile

EDISON vuole essere interlocutore e partner delle realtà locali e dei loro stakeholder, per trovare risposte e soluzioni concrete ai bisogni che esprimono.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155