SEZIONE: AMBIENTE, ENERGIA
RINNOVABILI

CER, in Italia al via 17 nuovi progetti

29 Novembre 2022
 

Lo dice anche l'Europa: le comunità energetiche rinnovabili italiane fanno scuola. Aumentano in numero e performance e danno la possibilità a un numero crescente di consumatori di diventare produttori di energia, rendendosi sempre più indipendenti fino a staccarsi dalla rete istituzionale di gestione. Nel nostro paese esistono già oltre 50 comunità e ben 17 nuovi progetti sono in partenza: saranno in grado di alimentare il fabbisogno di quasi 2mila famiglie. A dare una spinta decisiva al loro sviluppo è Fondazione Cariplo, che ha promosso il bando “Alternative”, proprio per favorirne la diffusione. Chiuso a luglio, vede ora i primi output, in particolare nelle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola: qui, le CER che saranno avviate nei prossimi mesi - in particolare grazie agli impianti fotovoltaici installati - produrranno un quantitativo di energia pari al fabbisogno energetico di 1.700 famiglie e permetteranno un risparmio di circa 1.500 tonnellate di emissioni di CO2 ogni anno. Gli enti beneficiari del supporto della Fondazione sono complessivamente 33, di cui: 6 parrocchie, 7 cooperative sociali, 5 Fondazioni, 5 associazioni e 10 enti pubblici.

Le province interessate, i risparmi previsti
I progetti in partenza interessano le province di Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Pavia, Varese, Verbano-Cusio-Ossola. Le 17 CER installeranno in tutto 17 impianti fotovoltaici capaci di produrre un quantitativo di energia elettrica pari a circa 5.000 MWh l’anno, per un totale di risparmi che si stima ammonterà a circa 650mila euro ogni anno.

Il lato buono delle CER: inclusione sociale e aumento della coesione
Sul portale tematico Green Me, Germana Carillo evidenzia un aspetto ulteriore, mentre si parla di comunità energetiche: il fatto che possano essere un elemento fondamentale per la transizione energetica volta all’abbattimento delle emissioni di CO2, causa del riscaldamento globale e a limitare il ricorso a fonti fossili provenienti dall’estero, ma in particolare anche per coinvolgere nella transizione energetica quei soggetti in povertà e vulnerabilità che altrimenti sarebbero stati esclusi. Federico Beffa di Fondazione Cariplo, ha raccontato: "I progetti finanziati dal bando Alternative consentiranno di coinvolgere soggetti in condizione di povertà e vulnerabilità quali membri delle comunità costituite. È uno strumento molto importante per poter coniugare questi due aspetti che sono molto cari alla Fondazione. Quindi l’aspetto ambientale connesso all’aspetto sociale. Perché ormai l’emergenza climatica non è più solo una questione ambientale, ma evidentemente ha delle ricadute negative sia a livello sociale che economico". (VV)

Leggi anche...
APPUNTAMENTI

'Noi siamo la Natura. Ripensare, riconnettere e ripristinare', lo slogan scelto per l'edizione 2022.

Obiettivo del progetto è inserire le più significative opere idrauliche lombarde nella lista del “Patrimonio Mondiale Culturale, Naturale dell'Umanità” dell'UNESCO.

PROGETTI

Il presidente Maroni annuncia: destineremo parte dei Fondi Europei 2016 al trasporto fluviale.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155