SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE
Territorio

Contributi per indagini sugli usi civici

6 Settembre 2023
 

Dal 5 settembre sino al 5 ottobre 2023 Comunità Montane per conto dei Comuni del proprio territorio o Comuni singoli o associati possono presentare domanda per l’Assegnazione di contributi regionali alle Comunità Montane e ai Comuni che svolgono indagini funzionali all’accertamento degli usi civici ai sensi del comma 1 dell’art. 166 della legge regionale 5 dicembre 2008, n. 31 (Testo Unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale) – d.g.r. n. 444/2023.
 

Anci Lombardia con la Circolare 393/23 ricorda che, con la legge 20 novembre 2017, n. 168, gli usi civici e i domini collettivi, intesi come forme di uso e gestione di beni di collettivo godimento preesistenti allo Stato italiano, sono divenuti oggetto di tutela in quanto:

- elementi fondamentali per la vita e lo sviluppo delle collettività locali;

- strumenti primari per assicurare la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale nazionale;

- componenti stabili del sistema ambientale;

- basi territoriali di istituzioni storiche di salvaguardia del patrimonio culturale e naturale;

- strutture eco-paesistiche del paesaggio agro-silvo-pastorale nazionale;

- fonte di risorse rinnovabili da valorizzare ed utilizzare a beneficio delle collettività locali degli aventi diritto.
 

“In molti Comuni lombardi” sottolinea la circolare” l’accertamento dell’esistenza di usi civici non è stato effettuato o completato; tali indagini, ai sensi del comma 2 dell’art. 166 della l.r. 31/2008 e nel rispetto delle norme in materia di attività contrattuale della Pubblica Amministrazione, possono essere affidate dalle Comunità Montane o dai Co­muni ad esperti nell’ambito delle ricerche documentali”.
 

Regione Lombardia dà ora il via all’attività di indagine, stanziando una dotazione finanziaria complessiva di 100mila euro per ciascun anno del triennio 2023-2025. Il contributo è concesso a fondo perduto, nella misura del 50% della spesa dichiarata ammissibile per lo svolgimento delle indagini di accertamento degli usi civici. Il contributo è erogato fino ad un limite di 5mila euro per comune indagato. La domanda di partecipazione deve essere presentata a Regione Lombardia, Direzione Generale Agricoltura, Sovranità Alimentare e Foreste sulla piattaforma Bandi On Line (BOL).
 

Tutte le informazioni sulla pagina dei bandi di Regione Lombardia.

(SM)

Leggi anche...

Gli studenti dell’ex scuola geometri hanno progettato l’edificio che sorgerà a Somma Lombardo al posto dell’immobile sequestrato alla mafia e tornato al Comune e ai cittadini.

Turismo

I turisti possono usufruire di un servizio che permette di recuperare i centri storici

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155