SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE - CULTURA, TURISMO E TRADIZIONI LOCALI
INFRASTRUTTURE

Val di Scalve, 7 milioni per interventi strutturali strategici

3 Novembre 2022
 

Colpita in modo pesante dallo stop imposto dalla pandemia di Covid 19, la Val di Scalve guarda con fiducia al primo inverno senza limitazioni. E lo fa con una pioggia di agevolazioni, approvate a livello regionale. La giunta regionale della Lombardia ha infatti approvato il Patto territoriale per la Val di Scalve che ha l'obiettivo di realizzare cinque interventi infrastrutturali strategici per il territorio della Val di Scalve e, in particolare, per il comprensorio sciistico di Colere. Il valore complessivo dell'intervento è di circa 25 milioni di euro a fronte di un contributo regionale previsto di 6.889.049 euro.

Gli interventi previsti dal Patto sono:

- l'efficientamento energetico e la riconversione in ostello del Centro Civico in Comune di Azzone

- la progettazione, costruzione, manutenzione e gestione del Comprensorio sciistico “Colere 2200”

- la riqualificazione del palazzetto dello sport in funzione dell'utilizzo quale pista permanente di pattinaggio e costruzione di una nuova centralina idroelettrica in Comune di Schilpario

- l'adeguamento e il miglioramento dell'offerta turistico-sportiva dell'esistente campo da calcio e costruzione di una nuova autorimessa interrata in comune di Vilminore di Scalve

- l'acquisto e la manutenzione straordinaria dello skilift esistente in Comune di Schilpario


Il Patto Territoriale verrà sottoscritto da Regione Lombardia, dalla Comunità Montana di Scalve (capofila) e dai Comuni di Azzone, Colere, Schilpario e Vilminore di Scalve. "L'approvazione del Patto territoriale pone sempre di più la Val di Scalve al centro delle iniziative regionali per il rilancio turistico e territoriale. Ci sono tutte le potenzialità attrattive per offrire ai turisti un'esperienza unica e per diventare una destinazione di assoluto prestigio, anche in vista delle imminenti Olimpiadi di Milano Cortina 2026.
Gli interventi previsti dal Patto territoriale renderanno strutture ed impianti sempre più moderni: la Val di Scalve così potrà finalmente diventare una località fondamentale per il turismo e lo sport lombardo", ha dichiarato l'assessore Lara Magoni. (VV)

Leggi anche...

Un corso formativo di alternanza scuola-lavoro, fatto di 600 ore in azienda e 200 ore in aula. Per i più meritevoli è previsto l'inserimento in realtà del Nord Milano.

Cultura

Nel 2016 i visitatori sono aumentati del 12,2%

Possono presentare proposte progettuali le amministrazioni locali e le istituzioni sociali private (Associazioni e Fondazioni no profit, Onlus, ecc.) che operano nel settore culturale.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155