SEZIONE: WELFARE E POLITICHE GIOVANILI - ISTITUZIONI, ASSOCIAZIONISMO E RIFORME
Emergenza

La spesa fuori dal Comune

25 Marzo 2020
 

E se nel Comune non vi sono negozi, dove si va a far la spesa? Non è un'ipotesi strana, soprattutto se si parla di piccoli Comuni Montani, come per esempio quelli della Valtellina o della Valchiavenna.
 


Ed è il dubbio che è sorto proprio in queste zone della provincia di Sondrio, a cui il Prefetto del capoluogo lombardo, Salvatore Pasquariello, ha dato risposta in questi giorni con una circolare.

 


“In linea generale”, ha spiegato il Prefetto, “la spesa deve essere effettuata nel proprio Comune, posta l’esigenza di garantire la riduzione degli spostamenti al minimo indispensabile. Tuttavia, qualora ciò non sia possibile, perché, per esempio, il Comune non ha punti vendita o sia necessario acquistare con urgenza un bene non reperibile nel proprio Comune, o il punto vendita più vicino a casa propria si trovi effettivamente nel Comune limitrofo, lo spostamento è consentito».

(SM)

Leggi anche...
ZEROSEI

Pubblichiamo la FAQ relative all'avvio dei Coordinamenti pedagogici territoriali

da ANCI LOMBARDIA
#ANCI2019

Breve rassegna dei principali momenti dell'Assemblea

Iniziative

All'evento, a cui hanno partecipato diversi esponenti delle istituzioni europee, nazionali e regionali e del mondo Anci

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155