SEZIONE: AMBIENTE, ENERGIA
Ambiente

Lotta alle alghe sul Lago d’Iseo

13 Marzo 2018
 

Vallisneria Spiralis è il nome di un’alga dritta e liscia che si distacca dal fondale del Lago d’Iseo con l’abbassamento del livello dell’acqua (nella foto: fonte QuiBrescia). La natura invasiva della Vallisneria sta creando danni tali che potrebbero essere irreversibili, con la sparizione della biodiversità lacustre e di specie ittiche. Per questo Regione Lombardia, Provincie di Brescia e Bergamo e Autorità di Bacino del Lago hanno firmato un accordo per dare corpo al progetto per riportare i fondali a una biodiversità che oggi non esiste più (il processo si chiama rinaturazione).
 

“Tutti gli enti” ha detto Giuseppe Faccanoni,presidente dell’autorità di Bacino, al Giornale di Brescia,  “mettono a disposizione 150mila euro ciascuno per far fronte da una parte alla rinaturazione dei fondali, compreso quello del lago d’Endine con il canneto che avanza, e dall’altra alla raccolta delle alghe che si distaccano”. 
 

Il progetto dovrebbe realizzarsi in tempi brevi. Secondo il presidente Faccanoni, con la pubblicazione del bando in aprile e l’aggiudicazione in maggio, la prima fase sperimentale potrebbe già essere realizzata tra ottobre e novembre, per poi concludersi il prossimo anno.

(SM)

Leggi anche...

L'iniziativa di Legambiente è in programma il 26, 27, 28 settembre e punta a combattere il degrado e l'abbandono di molte zone dei centri urbani.

UrbanLab 2020

Torna a UrbanLab 2020 il tema dei 17 Goals fissati dall’Agenda dell’Onu

TENDENZE

Potranno essere installate senza il permesso di costruire, se sono senza opere murarie fuori terra.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155