SEZIONE: LAVORI PUBBLICI ED EDILIZIA
BANDI

Bilancio più che positivo per il bando LUMEN

2 Maggio 2017
 

A conferma di quanto sul territorio si avvertisse l'esigenza di un bando che sostenesse l'efficientamento energetico dell'illuminazione pubblica, sono arrivati i numeri del bando Lumen, che si è chiuso il 28 aprile alle 12: sono pervenute 34 domande - 20 fatte dai singoli comuni e 14 da aggregazioni, che raggruppano 125 comuni- per un totale complessivo di 145 comuni. "Un successo straordinario che conferma quanto questo provvedimento fosse atteso dal territorio", ha commentato l'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia, Claudia Terzi. 
Il Bando Lumen assegna contributi a fondo perduto finalizzati a interventi per il miglioramento dell'efficienza energetica degli impianti di illuminazione pubblica e la diffusione di servizi tecnologici integrati. "Vogliamo ottenere una riduzione dei consumi e dei costi gestionali e l'abbattimento dell'inquinamento luminoso, consentendo contestualmente la diffusione di servizi tecnologici atti a innovare i servizi pubblici in ambito urbano (telecomunicazioni, sistemi di sicurezza e di telecontrollo, gestione ed acquisizione dati e diffusione di informazioni)". 

L'importo in dettaglio
L'importo progettuale rappresentato è apri a 144.000.000 di euro cui corrisponde un contributo di circa 43.000.000 di euro e, sostanzialmente, coincidente con l'intera dotazione finanziaria a disposizione sul POR-FESR. Il bando, infatti, rientra nell'ambito dell'Asse prioritario IV del Programma operativo regionale - Fesr 2014-2020 e opera sulla base degli standard obbligatori introdotti dalla legge regionale numero 31 del 2015 'Misure di efficientamento dei sistemi di illuminazione esterna con finalita' di risparmio energetico e di riduzione dell'inquinamento luminoso'. 


Riduzione dell'inquinamento
"Abbiamo messo in campo una prima dotazione finanziaria di 20 milioni di euro - ha spiegato ancora l'assessore regionale - da destinare ai Comuni lombardi per consentire l'efficientamento energetico e lo sviluppo si servizi tecnologici innovativi. Grazie a questa manovra riusciremo a innovare ulteriormente il territorio lombardo, dando sempre maggiori servizi ai nostri cittadini attraverso la realizzazione di impianti intelligenti non solo per la pubblica illuminazione, che tanto contribuisce alla sicurezza del territorio consentendo, inoltre, di inquinare meno, ma anche di videosorveglianza e ricarica dei veicoli elettrici". (VV)

Leggi anche...
Smart City

A disposizione un budget di 50 milioni dall’Urban Innovative Actions per le città europee

PROGETTI

Anche se la competenza è nazionale e regionale, Milano interviene con risorse proprie.

SOSTENIBILITA'

L'iniziativa mette in gara i Comuni, chiamati a essere virtuosi in mobilità dolce e ciclomobilità.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155