SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE
Sviluppo locale

Il "Bando Periferie" porta sviluppo e risorse in Lombardia

6 Marzo 2017
 

Questa mattina a Palazzo Chigi il primo ministro Gentiloni e i rappresentanti di 24 città hanno firmato l'adesione al "Bando Periferie", che libera 3,9 miliardi di euro per "una importante ricucitura delle periferie, luoghi non necessariamente lontani dal centro, in cui si concentra il degrado socio-economico” come ha dichiarato il Presidente di Anci Antonio Decaro.
Bergamo, Brescia, Mantova e Milano sono le 4 grandi città lombarde che beneficieranno dei fondi a disposizione, promuovendo progetti accomunati dall'idea di costruire legami urbani per ricucire il tessuto esistente e dare nuovo sviluppo sociale e culturale alle aree più dimenticate delle metropoli. Passiamo in rassegna le loro proposte che disegneranno un vuolto nuovo ai quartieri cittadini. 

Bergamo: Legami Urbani
Il progetto bergamasco, dal valore di oltre 25 milioni di euro, propone un insieme integrato di interventi volti alla riqualificazione dei quartieri periferici caratterizzati da marginalità economica e sociale, degrado edilizio e carenza di servizi. Sei sono le grandi direttrici in cui si muove l'azione, volte a migliorare edifici e spazi aperti di uso pubblico per rigenerare nuovi luoghi di incontro sociale; valorizzare il verde pubblico; incrementare le connessioni fisiche e socio-culturali; sviluppare e potenziare azioni di inclusione, innovazione sociale e resilienza urbana; accrescere la sicurezza nei quartieri e migliorare i beni e i servizi per la residenzialità pubblica.
"Siamo molto contenti che il governo metta al centro le periferie, con il nostro progetto abbiamo voluto sottolineare l’importanza del lavoro sinergico”. Ha dichiarato Marco Brembilla, assessore ai lavori pubblici, nel corso della conferenza stampa organizzata dall'Anci a Roma.

Brescia: Oltre la strada
A Brescia l'operazione "Oltre la strada" si articolerà in interventi urbanistici e infrastrutturali, accompagnati ad azioni sociali e culturali per favorire nuove forme di housing e politiche abitative, oltre a proporre una nuova offerta di servizi socio-culturali. In questo caso l'ammontare delle risorse previste per il progetto sfiorano i 46 milioni di euro.

Mantova Hub
L'azione promossa dalla Capitale della cultura italiana per il 2017 punta sulla rigenerazione e sul collegamento tra aree contigue, importanti per valore storico e naturalistico, al fine di catalizzare investimenti pubblici e privati per l’insediamento di attività dall’alto contenuto scientifico, capaci di attrarre ricercatori e nuove imprese nel campo della sostenibilità, mobilità, agroalimentare e innovazione sociale. Il valore complessivo del progetto supera i 33 milioni di euro.
“Vogliamo rendere Porta Milano non più arteria di transito, ma un laboratorio urbano, centro di  connessione e incontro servito da una mobilità sostenibile. In tal senso, stiamo investendo in piste ciclabili, scuole e centri di ricerca così da rendere nuovamente accessibile ai mantovani un’area per lungo tempo marginale”, ha evidenziato il Sindaco Mattia Palazzi.

Milano: welfare metropolitano e rigenerazione urbana
Per il capoluogo lombardo l'obiettivo è quello di superare le emergenze e costruire nuovi spazi di coesione e di accoglienza, attraverso processi di riqualificazione di spazi sottoutilizzati o abbandonati. Le azioni si concentreranno nelle stazioni della Metropolitana 2 lungo l'asta della Martesana, nel quartiere Satellite di Pioltello, nelle periferie dell'Alto Milanese, nel Nord Milano, nel progetto di realizzazione di Human Technopole e nel Sud Ovest. Il valore complessivo di questa azione è di oltre 50 milioni di euro. (LS)

Leggi anche...
Rigenerazione urbana

Sono 10 i progetti di riqualificazione urbana che Regione Lombardia presenterà a Cannes

Eventi

Organizzato dal Comune il festival Lebici, dedicato a un veicolo sempre più usato

Seminario presso la sede della Comunità Montana Valli del Verbano il prossimo 21 giugno alle ore 10

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155