SEZIONE: TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
Innovazione

Paullo, dalle iniziative per Spid alla Smart Land

4 Dicembre 2017
 

Si chiamano Spid Date le iniziative che avvierà il Comune di Paullo per promuovere la sottoscrizione a Spid da parte dei cittadini. Durante queste giornate, infatti, sarà possibile effettuare la registrazione al sistema di identità digitale.
Le iniziative rientrano in un piano ben preciso del Comune (11mila abitanti in provincia di Milano): diventare sempre più digitale, introducendo in modo consistente Sistema Pubblico di Identità Digitale. Come è noto, attraverso Spid cittadini e imprese possono accedere con un’unica identità digitale, utilizzando il device che preferiscono (computer, tablet, smartphone), a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni e imprese aderenti. L’obiettivo del Governo, come ha più volte sottolineato il Commissario straordinario per l’Italia Digitale Diego Piacentini, è quello di avere l’80 percento dei cittadini con Spid in 5 anni. 

“Vogliamo essere il primo centro urbano con la più alta percentuale di iscritti a Spid” ha commentato il Sindaco di Paullo Federico Lorenzini, “e contribuire a ridurre a un anno rispetto ai 5 anni indicati la sottoscrizione a Spid. I cittadini, tramite Spid, potranno accedere a tutti i procedimenti amministrativi e comunali, dalla mensa scolastica alle affissioni, verso cui potranno inoltrare le proprie richieste da casa. Una volta che la richiesta sarà stata elaborata, il cittadino riceverà la comunicazione tramite sms di recarsi in Comune a ritirare la documentazione e qualora questa non avesse carattere legale sarà spedita direttamente tramite mail”.

La sfida del Sindaco si inserisce nel progetto del Comune volto a creare una Smart Land nell’area a Sud Est di Milano, dove tutti i comuni collaborano per creare un territorio integrato e interconnesso come se fossero una smart city. Alcuni elementi sono stati già realizzati, come per esempio la dorsale tecnologica wi-fi con 24 telecamere di videosorveglianza. A partire dal 4 dicembre sarà possibile sottoscrivere la carta d’identità digitale e da febbraio 2018 tutti gli edifici comunali e scolastici saranno serviti dalla fibra ottica. Il fulcro del processo di digitalizzazione del comune sarà la realizzazione dello sportello telematico polifunzionale.

(SM)

Leggi anche...

Dal 31 marzo 2015 è generalizzato l’obbligo di fatturazione elettronica di tutte le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti della Pubblica Amministrazione e il conseguente divieto, per quest’ultima, di procedere al pagamento delle fatture emesse in formato cartaceo. Rimangono escluse dall’obbligo in via transitoria unicamente le fatture emesse da soggetti non residenti in Italia.

da ANCI LOMBARDIA
INNOVAZIONE

Anci Lombardia e A2A firmano protocollo d'intesa sull'innovazione nei piccoli Comuni.

GDPR

Anci Lombardia presenta un progetto per aiutare i Comuni

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155