SEZIONE: SICUREZZA E LEGALITA'
INTEGRAZIONE

Cremona, al via la Consulta degli immigrati

23 Gennaio 2017
 

Rosita Viola, assessore alla Trasparenza e alla Vivibilità Sociale del comune di Cremona, lo aveva anticipato nella lunga intervista rilasciata a Strategie Amministrative di Aprile-Maggio 2016 (pg. 24-25), intitolata Profughi, superare la diffidenza per lavorare in modo coordinato: "L'eccezionale ondata migratoria dell'ultimo anno impone a sindaci e assessori di vedersela con la necessità di far convivere in modo sicuro e sereno i propri cittadini con i migranti. Progetti orientati all'integrazione e alla conoscenza dell'altro sono l'unica strada possibile". Nasce anche su queste basi la prima Consulta degli Immigrati, una sorta di mini parlamento degli stranieri non comunitari residenti a Cremona, che dovrebbe prendere il via tra febbraio e marzo e interessare gli stranieri regolarmente soggiornanti in città che sono 9.462, di cui 4.987 cittadini non comunitari senza accesso al diritto di voto amministrativo.

 

Finalità e ambiti di intervento
Il raggio d'azione del "parlamento" e i suoi ambiti di competenza sono stati definiti in un blog dedicato, su cui è riportato l'atto di costituzione del comitato promotore: "La partecipazione degli stranieri regolarmente soggiornanti alla vita locale oltre che un atto dovuto, riveste un'alta valenza in ordine al processo di piena integrazione delle persone e alla vivibilità sociale in genere. Le finalità che detto comitato si prefigge sono:
▪ favorire il processo d'implementazione locale della legge 203/1994 e la conseguente sollecita istituzionalizzazione dell'organo consultivo di rappresentanza dei cittadini stranieri, come prescritti dall'art. 8, comma 5 del Dlgs 267/2000 e dall'art. 10 dello statuto comunale di Cremona;
▪ stimolare e sostenere l'amministrazione comunale in tale processo;
▪ sensibilizzare la pubblica opinione sulle opportunità offerte dalla Consulta e sui vantaggi che ne conseguono per l'intera collettività.

 

Le iniziative previste
Gli organizzatori si dichiarano intenzionati a promuovere ogni iniziativa utile e necessaria al raggiungimento dello scopo prefissato, e in particolare a: organizzare campagne di sensibilizzazione dell'opinione pubblica e di tutti gli organi istituzionali che abbiano il potere d'intervenire per garantire la tutela del diritto alla partecipazione degli stranieri alla vita locale; collaborare con l'amministrazione comunale; accompagnare, in sinergia con l'amministrazione locale, l'istituzione della Consulta fino all'insediamento della stessa e alla completa operatività e autonomia.

 

I prossimi step
La seduta congiunta conferenza capigruppo e commissione Welfare martedì 24 gennaio discuterà nuovamente del regolamento dell’organismo.
 

(Valeria Volponi)

 

 

Leggi anche...
LEGALITA'

La piattaforma voluta da David Gentili si apre alle aziende appaltatrici e ai dipendenti.

Arte urbana

L’iniziativa del Comune di Poggibonsi e l’associazione ViaMaestra per sensibilizzare i cittadini

INTEGRAZIONE

In cambio riceveranno buoni pasto e biglietti per il bus: verranno selezionati tra i 90 richiedenti asilo.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155