SEZIONE: SICUREZZA E LEGALITA' - WELFARE E POLITICHE GIOVANILI
SOCIETA'

Popolazione che cambia: in Lombardia un musulmano su 4

18 Luglio 2016
 

Un recente studio della Fondazione Ismu ha fornito una serie di dati sulla nuova composizione della popolazione lombarda e sulla fede religiosa che la contraddistingue. Il dato principale che emerge è che oltre un musulmano su quattro vive in Lombardia: fra tutti gli immigrati in Italia di fede islamica, secondo le ultime stime, il 26% è arrivato nella nostra Regione. Si stima che i musulmani a Milano città siano fra gli 80 e i 100mila e quasi il doppio, se si considera l'hinterland, ma secondo l'Ismu non è quella musulmana la religione più numerosa fra gli stranieri in Italia, ma quella cristiana ortodossa (oltre 1,6 milioni). A seguire gli ortodossi sono i musulmani (poco più di 1,4 milioni) e i cattolici (poco più di un milione). I numeri delle confessioni religiose minori, vedono invece i buddisti stranieri a 182mila, i cristiani evangelici a 121mila, gli induisti a 72mila, i sikh a 17mila, i cristiano-copti a circa 19mila. L'indagine dell'Ismu conferma che il panorama delle religioni professate dagli stranieri è molto variegato. Per quanto riguarda le incidenze percentuali, i musulmani sono il 2,3% della popolazione complessiva (italiana e straniera), i cristiano-ortodossi il 2,6%, i cattolici l'1,7%.

 

Marocco, Albania e Bangladesh i paesi di provenienza
Per quanto riguarda le provenienze, si stima che la maggior parte dei musulmani residenti in Italia provenga dal Marocco (424mila), seguito dall'Albania (214mila), dal Bangladesh (100mila), dal Pakistan (94mila), dalla Tunisia, (94mila) e dall'Egitto (93mila). I musulmani si concentrano soprattutto in Lombardia ed Emilia. Circa un terzo dei cristiani ortodossi vive in Lombardia e nel Lazio. La regione in cui la presenza di stranieri di fede cristiano-ortodossa è maggiore è la Lombardia, con 265mila presenze.

 

Dopo la Lombardia, l'Emilia Romagna e il Veneto
La regione in cui vivono più stranieri residenti di fede musulmana, minorenni inclusi, è la Lombardia: sono 368mila (pari al 26% del totale degli islamici presenti in Italia). Al secondo posto troviamo l'Emilia Romagna con 183mila musulmani (pari al 12,8% del totale degli islamici in Italia), al terzo il Veneto dove i musulmani sono 142mila (pari al 10% del totale)2, al quarto il Piemonte con 119mila presenze. Per quanto riguarda la provenienza, quella relativa ai marocchini costituisce la principale collettività nazionale musulmana in ciascuna delle quattro regioni con il maggior numero di cittadini stranieri che appartengono all'islam (ovvero in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte). Nel Lazio invece primeggiano i bengalesi e in Toscana gli albanesi.

 

Gli immigrati cattolici sono presenti soprattutto in Lombardia e nel Lazio. La regione italiana in cui vivono più immigrati cattolici è la Lombardia, con 277mila presenze, seguita dal Lazio (152mila), dall'Emilia Romagna (95mila), dalla Toscana (84mila), dal Veneto (78mila) e dal Piemonte (78mila). In Liguria e in Lombardia gli stranieri cattolici residenti son il 2,8% della popolazione residente totale italiana e straniera, nel Lazio sono il 2,6% e in Umbria il 2,4%.

 

(VV)

Leggi anche...
IMMIGRAZIONE

In un'intervista a Vita, il delegato Immigrazione Anci invita a cercare soluzioni costruttive, senza polemiche

EMERGENZA

Sono interessati dal servizio a domicilio i comuni di Borno e Ossimo. Coinvolta anche la Farmacia.

AZZARDO

Due di questi sono in provincia di Sondrio, uno a Pavia, uno a Como e uno a Brescia.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155