SEZIONE: AMBIENTE, ENERGIA
Verde urbano

Indagine Istat sulle città italiane più verdi

25 Maggio 2016
 

In media ogni abitante del territorio dei capoluoghi di provincia dispone di 31,1 mq di verde urbano. Lo dicono i dati Istat per il 2014 riferiti a 116 Comuni capoluogo. In quest’anno, il verde urbano rappresenta il 2,7% del territorio dei capoluoghi di provincia (oltre 567 milioni di m2). Il 16,1% della superficie comunale è inclusa in aree naturali protette mentre la superficie agricola utilizzata (Sau) è pari in media al 44,3% della superficie.

L’indagine Istat ha posto in evidenza che Cremona, Lodi e Pavia si pongono, insieme a Matera, sopra la media per densità di tutte le tipologie di aree verdi. Sempre nella nostra regione Como, Brescia, Mantova e Monza superano la media per densità del verde urbano (2,7%) e delle aree protette (16,1%). Bergamo, Milano e Sondrio superano la media per densità verde urbano (2,7%), mentre Lecco e Varese quella delle aree protette (16,1%).
Va detto che densità non significa disponibilità. L’indagine Istat, infatti, evidenzia che nei grandi Comuni,  anche in presenza di valori assoluti consistenti (a Roma i mq di verde urbano sono oltre 45,6 milioni, a Milano 22,8 milioni, a Torino 19,5, a Bologna e Napoli 11,1 milioni) le dotazioni pro capite sono compresse dall’elevata dimensione demografica: in media sono disponibili 19,3 mq per abitante a fronte dei 47,1 mq dei capoluoghi di medie e piccole dimensioni.

Combinando disponibilità e densità di verde urbano (la prima espressa in mq per abitante e la seconda calcolata come incidenza percentuale sulla superficie comunale, al netto delle aree protette) valori elevati si riscontrano nella nostra regione a Sondrio, Como, Monza. Quest’ultima, per altro, si caratterizza per l’alta percentuale di verde storico, cioè il verde sotto tutela del Codice dei beni culturali, con il 70% del verde urbano totale. Sondrio si caratterizza per un’alta percentuale di aree boschive, mentre Milano per il cosiddetto verde attrezzato (per esempio piccoli parchi con giochi per bambini o aree destinate agli amici a quattro zampe).

Altri dati dell’indagine mostrano in continua crescita gli orti urbani, attivati in 64 amministrazioni nel 2014 (+4,9% rispetto all'anno antecedente). Inoltre, sono 55 i comuni che alla fine del 2014 hanno classificato gli alberi piantati in area di proprietà pubblica. 30 comuni hanno messo a dimora nuovi alberi, 15 hanno reso pubblico un bilancio arboreo e 29 hanno avviato iniziative locali per lo sviluppo di spazi verdi urbani.
Lo strumento di gestione del verde urbano più utilizzato dalle amministrazioni è il censimento del verde (lo realizzano circa 3 città su quattro). In 25 capoluoghi viene svolto un monitoraggio finalizzato alla messa in sicurezza delle alberature. (SM)

Leggi anche...
Sviluppo sostenibile

Al via il Cresco Award Città sostenibili che premierà progetti di sostenibilità dei Comuni italiani

Comuni

Online il nuovo numero della rivista per gli Amministratori locali

FINANZIAMENTI

Ci sono 800 mln di euro per il Meccanismo che collega l'Europa nel settore energetico.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155