SEZIONE: WELFARE E POLITICHE GIOVANILI
GIOVANI

Neet, la Lombardia è la terza regione per numero in Italia

2 Novembre 2016
 

I sociologi li chiamano Neet — Not in Education, Employment or Training: sono i ragazzi che non studiano e non lavorano e che vivono situazioni di grave disagio. Contarli con precisione è difficile, ma si stima una cifra intorno ai 2,2 milioni in Italia e ai 260mila nella sola Lombardia, terza regione per numero di giovani in questa situazione.
I Neet hanno tra i 15 e i 29 anni, la metà circa ha un diploma di scuole media inferiore; alcuni hanno subito abbandonato le scuole per cercare un lavoro, altri invece hanno cominciato le scuole superiori senza riuscire a completare il ciclo di studi.

 

La ricognizione via Facebook di Fondazione Cariplo
Alla fine del 2015 Fondazione Cariplo ha condotto una ricognizione di questi giovani, con una campagna su Facebook in cui ha evidenziato che si sarebbero aperte un migliaio di posizioni remunerate per stage in diverse realtà del terzo settore e, a sorpresa, molti cv, segnalazioni o richieste di chiarimento non sono arrivate dai giovani ma da mamme e nonne, decise a trovare una collocazione ai ragazzi. 
Si è potuto così costruire un data-base di circa 25 mila giovani lombardi con le caratteristiche previste dal bando: un’età compresa tra i 18 e i 24 anni, un titolo di studio non superiore alla terza media inferiore e uno stato di disoccupazione da almeno sei mesi.


I partner e le 230 organizzazioni coinvolte
Tra i partner di Fondazione Cariplo ci sono Fondazione Adecco, Istituto Toniolo, Cgm-Mestieri Lombardia: oltre 230 organizzazioni non profit hanno messo a disposizione circa 500 posizioni di tirocinio e le prime 100 sono già state avviate. Anche Regione Lombardia ha collaborato.
Per i tirocinanti è previsto un compenso di 400 euro al mese: un modo simbolico per riconoscere l’impegno, motivarli a proseguire e sostenere l’autostima, spesso completamente azzerata. Ogni giovane è seguito da un tutor e spesso da uno psicologo.
 

(VV)

Leggi anche...
IMMIGRAZIONE

In Monza e Brianza i migranti sono presenti in 42 dei 55 comuni. Sopra la media nazionale.

Un'interessante iniziativa è stata avviata in seguito alla firma del protocollo d'intesa tra da Ministero della Giustizia e Dap

Politiche giovanili

Soft skills certificate sulla base del modello Lever up

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155