SEZIONE: LAVORI PUBBLICI ED EDILIZIA - ISTITUZIONI, ASSOCIAZIONISMO E RIFORME
Sindaci

Volontariato civico? Meglio evitare

21 Ottobre 2016
 

Fare volontariato civico non è possibile per un Sindaco. Non vi venga in mente, per esempio, di potare alberi e arbusti anche se questa attività da giardiniere serve laddove deve sorgere un parco giochi per i bambini. Vi può accadere di dover pagare una multa salata. È quanto accaduto a Massimo Caravaggio, Sindaco di Gombito (Cremona), Comune di poco più di 600 abitanti. Il Sindaco, insieme a un assessore e a un consigliere del Comune, non avendo fondi per affidare i lavori di potatura a una ditta esterna, si è improvvisato giardiniere e per questa attività l’Ispettorato del lavoro e l’Azienda provinciale per i servizi sanitari lo hanno multato per 12mila euro (forse scenderanno a 3mila).
Caravaggio – ci dice il sito di Anci - è ‘reo’ di aver agito come ‘datore di lavoro’ nei confronti del suo consigliere e del suo assessore, i quali a loro volta non avevano, per l’Ispettorato, la formazione necessaria. L’ammontare complessivo della multa però è frutto di un’ulteriore beffa: al Sindaco infatti, dopo un’ispezione, sono stati contestate anche due irregolarità amministrative perpetrate dai precedenti amministratori. “La multa”, dice il Sindaco, “scenderà a 3 mila euro se ci adegueremo entro il prossimo marzo, grazie al rinvio motivato della scadenza che noi stessi abbiamo chiesto e ottenuto per avere i tempi tecnici necessari. Ma la pagherò io, di tasca mia, innanzitutto perché non voglio dare adito a strumentalizzazioni e polemiche. E questo nonostante ci siamo completamente azzerati ogni indennità da quando siamo in carica come Giunta”. Mancano i fondi per l’ordinaria amministrazione e i dipendenti sono 4 a tempo pieno (un vigile, un cantoniere, un ragioniere per il bilancio e un impiegato factotum) e uno part-time, anch’egli factotum, senza poterne assumere altri. Altro paradosso, ancor più eclatante, le casse del Comune, come spiega il Sindaco, “vantano un credito di 180 milioni. Sono avanzi di amministrazione bloccati in Regione, anche a fronte delle nuove regole sul pareggio di bilancio estese ai Comuni sotto i mille abitanti. Sono fondi reali, disponibili, con i quali potremmo fare investimenti ed evitare il volontariato, tra l’altro. E invece assistiamo ogni giorno non solo all’inesorabile stillicidio di risorse proprie e del Fondo di solidarietà comunale, ma anche all’assurdo per cui la cattiva gestione finanziaria dei più alti livelli di Governo viene fatta pagare a noi, prelevando i fondi dei nostri bilanci. E’ inaccettabile anche da un punto di vista morale, se di morale si può ancora parlare, in politica”. 

Leggi anche...
Fusioni

Via libera per due nuovi Comuni nel bergamasco e nel mantovano

ENERGIA VERDE

Le ali di questo insetto possiedono una nanostruttura, unica al mondo, dotata di bassissima riflettività.

Sport e welfare

Due giorni la settimana le persone con disabilità potranno accedere gratuitamente all'impianto

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155