SEZIONE: AMBIENTE, ENERGIA

I rifiuti urbani lombardi diventano carburante

1 Dicembre 2015
 
Il centro di compostaggio dell’azienda Montello Spa, in provincia di Bergamo, va verso la produzione industriale del biometano. Nell’impianto arriva circa il 50% dei rifiuti organici della Lombardia, attualmente trasformati in compost e biogas tramite digestione anaerobica. Si prevede la produzione del primo litro di biometano nel giugno del 2016, per un totale di 2.400 metri cubi all’ora. Un impegno dell’impianto che sul nuovo prodotto impiegherà il 50% degli scarti organici in arrivo.

Per trasformare il biogas in biometano, viene privato della CO2 e sono eliminate le impurità: quest’operazione si chiama upgrading e, qui, verrà effettuata in strutture in costruzione. A bloccare il processo, al momento, è l’assenza di definizione delle norme a cui il prodotto deve essere conforme, sia per l’immissione nella rete che per l’uso come carburante per autoveicoli. 
Leggi anche...
Inquinamento

A Parigi il forum dei primi cittadini della rete C40 che raggruppa le maggiori città del mondo

AMBIENTE

Anci Lombardia ospita il convegno di Kyoto Club sulle eccellenze italiane in materia di decarbonizzazione.

Comuni

Online il nuovo numero della rivista

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155