SEZIONE: ISTITUZIONI, ASSOCIAZIONISMO E RIFORME
ANCI 22

PA e attrazione dei talenti, per de Luca serve la formazione

24 Novembre 2022
 

Attrarre e sviluppare i talenti nella pubblica amministrazione per innovare i processi. È questo il tema al centro del seminario organizzato da Adecco nell'ambito della XXXIX Assemblea ANCI a Bergamo.


Sul tema è intervenuto Michele Bertola, Presidente ANDIGEL e Direttore Generale del Comune di Monza. Bertola ha parlato delle criticità legate al ricambio generazionale nella PA, prima fra tutti la mancanza di misure ad hoc e la mancanza della consapevolezza delle effettive necessità degli enti locali in tema di personale. Bertola ha, inoltre, portato l'esperienza del Comune di Bergamo, dove ha operato prima di arrivare alla direzione del Comune di Monza, soffermandosi sulla necessità di rendere appetibile per i giovani il lavoro nelle PA, e ha indicato, inoltre, come strada principale quella dei concorsi aggregati anche a livello regionale.


Per Antonio Purcaro, Direttore generale della Città Metropolitana di Milano, il problema principale che frena l'attrattivita' della pubblica amministrazione, è da ricercare nella riduzione del salario d'accesso, problema importante anche a fronte dei costi della vita a Milano. Per quanto riguarda Città Metropolitana, per Purcaro ha pesato la scelta del taglio del personale, dimezzato del 50 per cento a parità di funzioni. "Abbiamo cercato di sperimentare nuove tecniche di reclutamento - ha spiegato- anche grazie a alle nuove norme introdotte. Prossimamente organizzeremo una summer school per l'acquisizione delle giuste competenze". Anche Purcaro ha indicato lo strumento del reclutamento aggregato.


Lucio de Luca, Vicepresidente di Anci Lombardia, è  intervenuto sullo stesso tema portando il punto di vista dei piccoli comuni. Come primo punto ha posto l'attenzione sulle criticità del piano degli obiettivi dei Comuni per la mancanza di competenze specifiche. In questo contesto ha inserito anche il lavoro in modalità remota e smart "strettamente legato alla misurazione del risultato - ha spiegato - e sul quale c'è ancora molto lavoro da fare. In un comune di piccole dimensioni c'è anche il problema della rigidità della mobilità interna che significa anche rigidità nella progressione orizzontale, sarebbe quindi necessario un sistema più dinamico. Sulle selezioni - ha aggiunto - abbiamo la necessità di sperimentare. Come Anci abbiamo incontrato difficoltà a trovare un numero adeguato di candidati, specie quando si tratta di personale per i progetti europei, dove la lingua inglese rappresenta requisito fondamentale. Abbiamo fatto, inoltre, un concorso aggregato con 400 iscritti e 39 selezionati, molti dei quali, purtroppo, hanno rinunciato. Il passaggio necessario è la formazione. Con il PNRR abbiamo bisogno di personale formato da ricercare all'interno degli enti, senza far ricorso a personale esterno".

Leggi anche...
da ANCI LOMBARDIA
Elezioni

Un quaderno di Anci per orientarsi nelle norme, scoprire numeri e curiosità dell'appuntamento elettorale

Istituzioni

Valeria Mancinelli, Sindaca di Ancona, è in lizza per il premio che assegna la City Mayors Foundation

TERRITORIO

La scelta del Comune bergamasco per azioni aggregate tra comuni, scuole agricole e associazioni.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155