SEZIONE: FINANZA E TRIBUTI
RICERCHE

La ricchezza improduttiva che blocca lo sviluppo lombardo

11 Marzo 2019
 

Si definisce ricchezza dormiente la quota di patrimonio accumulata non destinata ad usi produttivi, ovvero l’intera somma di depositi nel sistema bancario non impiegati e la parte di disponibilità investita per incrementare il patrimonio immobiliare non produttivo. In Lombardia, sta assumendo dimensioni sempre più rilevanti, in particolare in alcuni Comuni, come Basiglio, in provincia di Milano, Rovescala e San Giorgio di Lomellina, entrambi in provincia di Pavia. A quantificare quanto i patrimoni dormienti possano rappresentare un fattore potenziale di sviluppo economico ancora inespresso è il Centro sullo sviluppo dei territori e dei settori della Liuc Business School con il supporto di Ubi Banca.

Ci teniamo stretti stretti circa 20mila euro improduttivi per abitante
A Basiglio, Rovescala e San Giorgio di Lomellina, facendo una media è come se ognuno dei circa 8mila abitanti disponesse di quasi 20mila euro improduttivi. Sono, per la precisione, 24.939 per la precisione a Basiglio, 18.812 a Rovescala (886 abitanti)  e 17.605 a San Giorgio di Lomellina (1.050 abitanti).
Nella classifica dei comuni per stock di ricchezza, il primo posto spetta ad Arese con oltre 173 milioni di euro improduttivi, segue Pavia (con poco meno di 154 milioni), Brembate di Sopra (BG) con 126 milioni, Carate Brianza (118 milioni), Cormano (111,5 milioni), Appiano Gentile (111,3 milioni). Chi segue, tra i primi dieci – Bresso, Brugherio, Baranzate e Locate Triulzi – non arriva a toccare i cento milioni.


La classifica delle province è guidata da Pavia
A livello provinciale la ricchezza dormiente pro-capite più consistente è a Pavia (con quasi 80mila euro), poi Sondrio (sopra i 70mila), Lecco (poco sotto) e Como (quasi 60mila euro di ricchezza pro-capite). Se consideriamo invece lo stock provinciale, in testa c'è Milano con un dato medio di circa 90 milioni, si legge nella ricerca. Poi Bergamo (sopra i 50 milioni), Varese (idem), Monza e Brianza, Brescia (entrambe oltre i 45 milioni di dato medio). 


Perchè è importante investire con coraggio
Nel corso della presentazione della ricerca Luca Gotti, Responsabile Area Macro Territoriale Bergamo e Lombardia Nord Ovest UBI Banca, ha invitato al coraggio: “Il nostro sistema è inondato di liquidità e la minore propensione agli investimenti è legata anche ad una carente educazione finanziaria nel Sistema Italia, dove le poche iniziative in atto portano alla tutela e non a una maggiore consapevolezza”. Se non tutto il risparmio accumulato in un sistema economico viene riattivato sotto forma di investimenti, ma solo una frazione di esso, si viene a creare un accumulo di “risparmio dormiente”, che ha un effetto negativo sull’equilibrio economico, non contribuendo né alla crescita della domanda (consumi) né all’espansione dell’offerta (investimenti).
"I flussi vanno riferiti alle dinamiche demografiche e reddituali della popolazione. Aree maggiormente popolate e con popolazione più giovane, caratterizzate, inoltre, da una miglior dinamica reddituale sono quelle che mostrano maggior spinta all’investimento, favorendo lo ‘sblocco’ e la ‘messa a reddito’ delle risorse monetarie e patrimoniali”, ha aggiunto Andrea Venegoni, ricercatore del Centro sullo sviluppo dei territori e dei settori.“La chiave per garantire crescita economica senza troppo esporsi a shock esterni – spiega Massimiliano Serati, Direttore della Divisione Ricerca della LIUC Business School – risiede nel trovare il punto di equilibrio ottimale tra accumulazione di ricchezza e spinta all’investimento. I risultati dimostrano, infatti, come i comuni dove si è ‘risparmiato di più’ così come quelli dove si è investito, invece, quasi tutta la quota di ricchezza accumulata mostrino le performance meno brillanti in termini di resilienza e di attrattività di impresa”. (VV)

Leggi anche...
finanza locale

Intervento all’ottava Conferenza della Fondazione Ifel - VIDEO

LEGALITA'

Nel rapporto Uil la cifra, significativa, risulta però in calo del 14 per cento rispetto al 2017.

Studio Cavaggioni

Studio Cavaggioni, supporto nella gestione dei servizi

Lo Studio fornisce agli Enti il supporto nella gestione operativa dei servizi, offrendo consulenza e individuando nuove opportunità di sviluppo

RisorseComuni

Opportunita' di incontro e formazione gratuita.
Tutto l'anno!

L'esigenza di formazione e di incontro fra gli operatori della Pubblica Ammnistrazione locale trova ancora in RisorseComuni una risposta ricca e aperta alle esigenze locali le cui problematiche saranno affrontate con continuità, in modo mirato e con una grande attenzione all'attualità. Promosso da ANCI Lombardia, Organizzato da Ancitel Lombardia.

Kibernetes

ProgettoEnte - Area Contabile, la piattaforma per la contabilita' del Comune

Kibernetes ha sviluppato la piattaforma ProgettoEnte - Area Contabile: la soluzione integrata che comprende il Nuovo Ordinamento Contabile, l'Inventario e il Patrimonio, la Contabilità Economico-Patrimoniale e il Documento Unico di Programmazione. ProgettoEnte - Area Contabile è sviluppato nativamente sulla base del D.L. 118 ed integra tutte le novità normative, come la fatturazione elettronica e la Piattaforma di Certificazione dei Crediti.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2019 - P.Iva 12790690155