SEZIONE: LAVORI PUBBLICI ED EDILIZIA - TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE
Sisma 2012

A Mantova si è discusso di anagrafe degli esecutori

28 Giugno 2016
 

Al fine di contrastare l'infiltrazione mafiosa nella ricostruzione post-sisma, sono state redatte apposite  "Linee guida antimafia del Comitato di Coordinamento per l'Alta Sorveglianza delle Grandi Opere".

Tali linee guida stabiliscono che i Commissari Delegati provvedano alla realizzazione, presso le proprie strutture, di una "Anagrafe degli Esecutori". La Regione Lombardia ha provveduto in tal senso emanando l’Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia in qualità di Commissario Delegato per l’emergenza sisma del 20 e 29 maggio 2012 (decreto legge 6 giugno 2012 n. 74 convertito in legge n. 122 del 1° agosto 2012 ) 23 dicembre 2015 - n. 178 avente per oggetto “Determinazioni in ordine alla previsione di clausole specifiche da inserire nei contratti di appalto, subappalto e subcontratto al fine di garantire la tracciabilità dei flussi finanziari, il rispetto della normativa cd. «antimafia» e l’implementazione della «Anagrafe degli Esecutori»”.

Sul tema e in particolare sull’Ordinanza si è svolto a Mantova il 23 giugno scorso, presso l’Aula Magna della Fondazione Università di Mantova, un seminario rivolto ai tecnici (architetti, ingegneri e geometri) dal titolo “L’Ordinanza commissariale 178 e la sua integrazione nei procedimenti per la gestione delle richieste di contributo”. Il seminario è stato organizzato in collaborazione con gli ordini professionali (architetti, geometri e ingegneri) ed era accreditato ai fini della Formazione continua.
La struttura commissariale della Regione, esperti di Lombardia Informatica e di Anci Lombardia hanno fornito indicazioni operative soprattutto per quanto concerne la Dichiarazione relativa agli adempimenti previsti dall’Ordinanza n. 178.

Leggi anche...
Recupero urbano

Il progetto è stato selezionato tra le dieci migliori iniziative di programmazione territoriale e urbanistica.

Eventi

Seminario il 21 giugno presso la Casa dei Comuni

Sono quasi 8000 le imprese attive in Lombardia nei settori di produzione di formaggi e vini. Le province di Brescia e Sondrio guidano sia la classifica del lattiero caseario, cui si aggiunge Mantova, sia quella vitivinicola, con Pavia al primo posto.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155