SEZIONE: WELFARE E POLITICHE GIOVANILI
LAVORO

Giovani e agricoltura, nuovo bando Ismea

28 Aprile 2016
 

Da Ismea arriva un nuovo bando per facilitare l'inserimento dei giovani nel settore agricoltura: sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana V Serie Speciale n. 40 dell'8 aprile 2016 è stato pubblicato l'avviso di bando ed ora è possibile inoltrare domanda di partecipazione.
Il bando permette al Governo di intervenire per fronteggiare il problema della disoccupazione giovanile ed è destinato agli Under 40. Si tratta di un bando suddiviso in base alla posizione geografica delle regioni italiane in due lotti da 30 milioni di euro ciascuno, per un totale di 60 milioni di euro.

Regioni coinvolte e requisiti

Il primo lotto del bando riguarda le regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Veneto, Lazio, Marche, Toscana e Umbria. Il secondo lotto del bando comprende l’Abruzzo, la Basilicata, la Calabria, la Campania, il Molise, la Puglia, la Sardegna e la Sicilia.
Possono partecipare al bando i giovani che desiderano insediarsi per la prima volta in un’azienda agricola come capo azienda.
I partecipanti devono avere alcuni requisiti fondamentali:
1) Cittadinanza in un Paese dell’Unione Europea e residenza nella Repubblica italiana. 2) Età compresa tra 18 e 40 anni. 3) Titolo di studio universitario in campo agrario. 4) Titolo di studio di scuola superiore in campo agrario. 5) Due anni di esperienza comprovata nel settore agricolo, ad esempio come coadiuvante familiare, o attestato di frequenza ad un idoneo corso professionale. 6) Possesso di adeguate conoscenze e competenze professionali.

 


Attuazione del piano a 9 mesi dalla stipula

Il bando concede un contributo in conto interessi per un totale complessivo massimo di 70 mila euro, erogabile per il 60% all’avvio dell’ammortamento dell’operazione e per restante il 40% all’esito della corretta attuazione del piano aziendale allegato alla domanda di partecipazione.
L’attuazione del piano aziendale deve essere avviata entro 9 mesi dalla data di stipula dell’atto di concessione delle agevolazioni e completata in un periodo massimo di 5 anni dalla stipula stessa, pena la decadenza dal contributo.
Le domande di partecipazione potranno essere presentate a partire dalle ore 10 del giorno 11 aprile 2016, data di apertura dello sportello telematico, fino alle ore 12 del giorno 10 giugno 2016, con le modalità indicate nel Bando.
Tutti i dettagli sono disponibili a questo link.

 

(VV)

Leggi anche...
LEGALITA'

Il sindaco Brignolo spegne le macchinette in tre fasce orarie, per proteggere i ragazzi delle scuole.

TUTELA

Dopo gli allarmi sanitari dell'ultimo periodo, più servizi per i cittadini lombardi in viaggio in UE.

EMERGENZA

In un unico documento numeri utili, lezioni a distanza, sostegno per i più fragili e provvedimenti ufficiali.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155