SEZIONE: SICUREZZA E LEGALITA' - WELFARE E POLITICHE GIOVANILI
Legalità

Milano ha adottato il Codice Etico dello Sport

24 Febbraio 2016
 

Il malaffare si infila dappertutto. Non c’è settore dove criminalità, corruzione e quant’altro non abbiano trovato terreno fertile per i loro affari. Anche lo sport purtroppo non è da meno. Il Comune di Milano, in collaborazione con Transparency International Italia e Avviso Pubblico ha da qualche tempo promosso il Codice Etico dello Sport.
Il Codice, come si legge nel sito dedicato, “è uno strumento volontario a disposizione delle società sportive milanesi che le orienta e impegna a rifarsi nella conduzione delle attività a un insieme di principi e prassi di corretta condotta”. Può essere adottato da qualsiasi organizzazione sportiva, no profit o profit, concessionaria di impianti pubblici o non concessionaria. Per i soggetti concessionari di impianti pubblici è stata studiata una formulazione specifica.
Altro elemento interessante di questo strumento è la sua funzionalità a essere diffuso e utilizzato liberamente, in Milano e non, quale fonte di ispirazione per la promozione dei valori etici dello sport, come recita la nota finale che accompagna il testo del Codice Etico. Gli obiettivi del Codice sono riassunti in due punti:
- rafforzare e valorizzare il rilevante ruolo sociale, culturale e comportamentale che lo sport diffuso, correttamente praticato e condotto, sviluppa a favore delle persone e delle comunità, in modo che le società sportive siano più attrezzate a migliorare la qualità del servizio offerto, il rapporto con gli utenti, a reperire fondi, a migliorare la propria reputazione e immagine;
- auto-tutelare le società da comportamenti impropri e dai crescenti rischi di coinvolgimento, spesso involontario, in dinamiche di illegalità minori o, purtroppo non così infrequenti anche a livello di base, questioni di doping, manipolazioni dei risultati, scommesse illegali, violenza, razzismo, agonismo precoce ed esasperato, talvolta collegate a possibili infiltrazioni della criminalità organizzata.
Da parte delle società sportive possono essere proposte all’Ente Comunale differenti formulazioni oppure integrazioni al testo del Codice, nelle sue due differenti versioni, a seconda delle specifiche esigenze di ciascuna di esse.
Il Comune di Milano sta mettendo a punto specifiche politiche e misure volte ad accompagnare le società sportive nel processo di adozione, attuazione e monitoraggio degli esiti.
(Nella foto il Palaiseo di Affori)

(SM) 
 

Leggi anche...

Venerdì 24 settembre all’interno del programma di CoopSussi è previsto il pomeriggio di studio dedicato ai “Laboratori transfrontalieri di politiche sociali”.

Formazione

Intervento di Onelia Rivolta sull'attività formativa di AnciLab

INTEGRAZIONE

Partirà entro marzo il primo "parlamento" di stranieri non comunitari

IDEA PLAST

Giochi e arredi green: diamo una seconda vita alla plastica

Realizziamo il sogno di prevenire la formazione di rifiuti e dare una “seconda” incredibile vita alla plastica trasformandola in giochi e arredi.

Progetti & Soluzioni

Informatizzare la scuola e i Servizi a Domanda Individuale

L'esigenza da parte dei Comuni è quella di una proposta informatizzata per la scuola e i Servizi a Domanda Individuale che sia rigorosa e in sintonia con la normativa UE per l'Agenda Digitale.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155