SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE - CULTURA, TURISMO E TRADIZIONI LOCALI
Turismo

Nel dopo Expo bisogna rilanciare la Milano turistica

24 Febbraio 2016
 

Che voto danno i turisti a Milano? Ottimo, grazie ad attrazioni turistiche, gentilezza del personale, atmosfera accogliente, ma anche posizione dell’albergo, rapporto qualità prezzo. Lo riporta una nota della Camera di Commercio di Milano. In base alla rilevazione di gennaio 2016 che la Camera ha effettuato attraverso Res - STR Global, questi sono i punti di forza degli alberghi di Milano, secondo il sentiment degli ultimi 12 mesi per nove turisti su dieci. La rilevazione, precisa la nota, viene effettuata su offerta luxury, upscale e midscale.
Nonostante il giudizio positivo, nel mese di gennaio gli alberghi milanesi erano pieni solo a metà. Un risultato non molto positivo dopo la piena occupazione a settembre e ottobre 2015 con il 90% delle camere occupate e il boom di prenotazioni ad agosto con una crescita del 41% rispetto al 2014, con una media di occupazione camere che ha sempre superato o sfiorato il 70% dell’occupazione.
I commenti a questo risultato parlano di un riflusso dell’onda lunga dell’effetto Expo. Nel periodo dell’Esposizione, Milano è arrivata ai vertici delle classifiche del turismo italiano. Un primato che va alimentato, rilanciando la Milano turistica che dovrebbe puntare su cultura,  shopping, fashion ed enogastronomia. La dimostrazione che questi settori sono le leve su cui puntare è la Settimana della moda. I giorni delle sfilate, ci dice la nota della Camera, portano in media oltre 8 milioni di euro in ricavi per le imprese del settore alberghiero di Milano e provincia. Sono in media 1,5 milioni di euro di ricavi in più rispetto a una settimana normale dello stesso mese. Ricavi che si concentrano nei primi tre giorni di sfilate, da soli oltre il 62% del totale (dati che emergono dal Barometro Alberghiero Milano e Provincia realizzato dalla Camera di commercio di Milano in collaborazione con Res ed STR Global sulla base dei dati degli anni precedenti).
Alberghi e alloggi, +13%
Sono 1.200 circa le imprese di alloggio a Milano, di cui 788 alberghi e 377 altre strutture. Cresce il settore del + 13% in un anno, erano 1064 imprese, sono 138 imprese nel settore in più. Gli alloggi non alberghieri crescono del + 29%, ce ne sono 84 in più rispetto allo scorso anno. Gli alberghi del + 7%, ce ne sono 51 in più. Ristoranti, + 7%: ce ne sono 518 in più in un anno ed ora sono oltre 8 mila. (Elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese 2015).
Confronto con l’Italia
Tra alberghi e ristoranti la crescita  a  Milano del + 4% in un anno. In Italia è del + 1,7%. In Italia gli alberghi sono rimasti stabili e gli alloggi sono cresciuti molto, anche se meno  che a  Milano, + 11%. In Italia ci sono state 6 mila imprese in più in un anno nel settore. Milano da sola ne copre 720. 

(SM)

Leggi anche...
FOTOGRAFIA

Il concorso internazionale, giunto alla decima edizione, racconta storie emozionali da tutto il mondo.

Eventi

Il 22 novembre si terrà ForestaMi, un progetto per la Città metropolitana di Milano del 2030

OLIMPIADI 2026

In previsione la formalizzazione dello Statuto e la stesura della Legge Olimpica.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155