SEZIONE: AMBIENTE, ENERGIA - TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
Sviluppo sostenibile

Sostenibilità ambientale, cosa chiedono i cittadini

18 Ottobre 2016
 

In occasione dell’Assemblea Anci di Bari la Fondazione Sodalitas, l’organizzazione italiana di riferimento per la Sostenibilità d’Impresa, in collaborazione con Anci ha premiato (Cresco Award Città sostenibili) 16 Comuni che si sono distinti per iniziative volte a promuovere in modo diffuso lo sviluppo sostenibile dei territori. La premiazione è stata anche l’occasione per presentare i risultati dell’indagine realizzata da GfK per Fondazione Sodalitas “Sostenibilità ambientale: cosa chiedono i cittadini al proprio Comune”.

L’indagine, condotta su un campione rappresentativo della popolazione italiana per genere, età, regione, dimensione del centro di residenza, livello di istruzione, ha mostrato una particolare attenzione da parte dei cittadini al tema ambiente nei propri  comportamenti quotidiani (36% degli intervistati, ovvero un italiano su tre). Inoltre, ben 4 italiani su 5 (82%) pensano che i Comuni e le Amministrazioni locali siano tra i soggetti più responsabili al fine di assicurare uno sviluppo  sostenibile. Tre le iniziative considerate dagli intervistati prioritarie per rendere il territorio più sostenibile: potenziare il trasporto pubblico (48% degli intervistati), aumentare gli spazi verdi (47%)migliorare la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti (40%).

L’indagine ha anche rilevato che, a fronte di aspettatitive elevate dei cittadini circa l’impegno dei Comuni sulla sostenibilità, il livello di soddisfazione risulta ancora basso: meno di un italiano su 5 si dichiara infatti “molto soddisfatto” per quanto è stato realizzato dal proprio Comune fino a oggi. I più soddisfatti, evidenzia l’indagine, sono i residenti nelle regioni del Nord, i residenti nei piccoli centri e i soggetti più qualificati per status e cultura. Ma anche per questi segmenti c’è ancora molto da fare per rispondere pienamente alla domanda di sostenibilità che i cittadini oggi esprimono.

(SM)

Leggi anche...
FINANZIAMENTI

L'impegno economico di Regione è di 3,5 mld di euro, con interventi previsti dal 2020 al 2023.

Spid

Un protocollo d’intesa tra Regione, Anci e Anci Lombardia agevolerà l’avvio dello Spid

PROSPETTIVE

Sottoscritta in chiusura del G7 dell'Agricoltura, si basa sulla tutela del reddito dei produttori, la cooperazione agricola con l'Africa, la trasparenza dei prezzi, lo spreco alimentare e la tracciabilità.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155