SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE

Cremona, il Torrazzo e il Duomo cadono a pezzi

7 Maggio 2015
 
Dopo le prime avvisaglie di gennaio, torna l'allarme crolli sui monumenti di Cremona: Duomo e Torrazzo, in particolare, versano in condizioni critiche. Nel primo, gioiello architettonico del XII secolo, un mattone è crollato dalla trifora sopra il rosone centrale. Dal secondo, undicesimo campanile d'Europa in altezza con i suoi 124 metri, si sono staccati piccoli pezzi di pietra.

L'impotenza della Curia
Il Consiglio della Chiesa Cattedrale, organismo presieduto dal vescovo della città a cui spetta il compito di decidere quali investimenti prevedere per sanare la situazione, temporeggia. E lamenta una mancanza di risorse cronica, che potrebbe compromettere gli interventi necessari.
Nei primi anni Ottanta, la facciata del transetto del Duomo è stata interessata da lavori di restauro, che nono stati però estesi alle tre torrette sul lato. Così che, oltre alla precarietà della struttura, si è determinata una scarsa sicurezza dei pedoni, che rischiano di venire investiti dai crolli.
Leggermente migliore la situazione del Torrazzo, ma in via precauzionale è stato ridotto al minimo il suono delle otto campane, così da non provocare vibrazioni e sollecitazioni.

Un iter travagliato

In attesa dell'arrivo del parere della soprintendenza, impossibile non annoverare, tra le cause dello stato in cui versano i monumenti, il percorso travagliato degli interventi fatti sinora. Il Duomo infatti, nel corso degli ultimi dieci anni è stato soggetto a un corposo intervento sulle coperture, progetto che ha avuto un iter per alcuni aspetti travagliato: i soldi che vennero stanziati nel 2001, in realtà nel 2007 sono stati riassorbiti dal Ministero dei beni culturali.

Leggi anche...
Protezione CIvile

Con il Laboratorio di Moglia proseguono le esperienze formative avviate nei precedenti anni sulla gestione dei rischi

Firmato un protocollo di intesa tra Consorzio DAM Distretto agricolo milanese, Comune e Provincia di Milano e Regione Lombardia che ha come obiettivo un piano di ruralizzazione del Comune di Milano

Acqua

Se si prolunga la situazione di siccità, un tavolo di emergenza per la gestione dello stato idrico.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155