SEZIONE: AMBIENTE, ENERGIA

Bernate è il comune milanese che ricicla di più. Ma Milano non ci sta.

26 Febbraio 2015
 
Ha superato ormai il 90% (90,4% per essere precisi) la percentuale di raccolta differenziata della spazzatura e della produzione di rifiuti raggiunta dal comune di Bernate Ticino che con i suoi 3.057 abitanti è il più virtuoso della città metropolitana di Milano. Lo certifica la Camera di Commercio di Milano con il Mud 2014 (Modello Unico di Dichiarazione ambientale), un documento burocratico che permette il monitoraggio dei rifiuti prodotti dalle attività economiche e di quelli raccolti dai Comuni, smaltiti o avviati al recupero nell’anno precedente la dichiarazione.
Seguono Cisliano (4.659 residenti e una percentuale di riciclo dell'89,58%), Masate (3.456 cittadini e 85,52%) e Cassinetta di Lugagnano (1921 abitanti, 85,47%). Chiude la classifica Basiglio, che con i suoi 7.761 abitanti e una percentuale del 43,5% precede Sesto San Giovanni (81 mila persone e 46,19% di differenziata) e Milano, che con il suo 1.3 milioni di abitanti si ferma al 48,93%.
Proprio la posizione di Milano in classifica ha suscitato ampie polemiche nelle stanze del Comune: "Non si possono paragonare realtà da un milione di abitanti con quelle da 3mila, tra le grandi città d’Europa con popolazione simile Milano è seconda, prima in Italia", spiegano da Palazzo Marino.
L'amministrazione sottolinea anche come la raccolta differenziata a Milano già nel 2014 abbia superato abbondantemente quota 50%, quasi 20 punti percentuali in più rispetto al 2011, anno in cui era ferma a quota 34.5%. Un risultato che porrebbe Milano al primo posto tra le grandi città italiane ma anche al secondo in Europa (dopo Vienna) fra le città sopra il milione di abitanti. "Un successo riconosciuto in sede europea ottenuto grazie all’introduzione della raccolta dell’umido, che è arrivata a coprire tutta la città. I dati del Cis (Consorzio Italiano Compostatori) dicono che con quasi 120 mila tonnellate raccolte ogni anno, Milano è la città al mondo con il maggior numero di abitanti serviti dalla raccolta dell’umido. E supera anche San Francisco".
Polemiche a parte, è indubitabile che la classifica non tiene conto del fatto che i Comuni hanno strategie diverse: Sesto San Giovanni brucia i rifiuti in un inceneritore vecchia maniera, che ha bisogno anche della frazione umida per funzionare, mentre altri comuni possono utilizzare un unico impianto, generando così volumi di riciclo maggiori.
Leggi anche...
OPPORTUNITA'

Obiettivo è premiare la capacità di progettare e realizzare lo sviluppo sostenibile del territorio.

C'è tempo fino al 31 luglio per aderire alla manifestazione organizzata da Legambiente per ripulire le città italiane. l'evento si terrà nelle giornate del 26, 27 e 28 settembre.

INQUINAMENTO

Solo il 15% delle città ha raggiunto un voto sufficiente. Fanalini di coda Torino, Roma, Palermo, Milano e Como.

IDEA PLAST

Giochi e arredi green: diamo una seconda vita alla plastica

Realizziamo il sogno di prevenire la formazione di rifiuti e dare una “seconda” incredibile vita alla plastica trasformandola in giochi e arredi.

Edison

Costruiamo insieme un futuro di energia sostenibile

EDISON vuole essere interlocutore e partner delle realtà locali e dei loro stakeholder, per trovare risposte e soluzioni concrete ai bisogni che esprimono.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155