SEZIONE: AMBIENTE, ENERGIA

Alluvioni: al via l’iter per riconoscere l’eccezionalità dell’evento in provincia di Mantova

12 Febbraio 2015
 
La Giunta della Regione Lombardia ha individuato, su delibera proposta dall’assessore all’agricoltura Gianni Fava, i territori in provincia di Mantova danneggiati dalle forti precipitazioni registrate nella prima metà del mese di novembre 2014. Danni rilevanti hanno interessato le infrastrutture a servizio dell'agricoltura, molte delle quali con funzioni difesa del territorio rurale, gestite da Enti di bonifica e irrigazione operanti nel territorio provinciale mantovano. Il Po era salito di quasi 9 metri (la terza piena in ordine di importanza degli ultimi 100 anni), sottoponendo a notevole pressione gli argini golenali e i manufatti posti all'interno di essi (chiaviche) provocandone la rottura in più punti.
Le infrastrutture danneggiate ricadono nei territori comunali di Bagnolo San Vito, Borgo Virgilio, Dosolo, Motteggiana, Quingentole, Viadana, in provincia di Mantova e l'importo complessivo dei danni, stimato in base ai costi di ripristino, ammonta a 1.885.000 euro.
Il Decreto legislativo 29 marzo 2004 n. 102 sancisce che possa essere solo il Ministero a riconoscere l'eccezionalità dell'evento, per consentire l'accesso al Fondo di solidarietà nazionale. Regione Lombardia, dopo aver determinato l'entità dei danni attraverso gli Enti locali, con questa deliberazione avvia formalmente l'iter per il riconoscimento dell'eccezionalità dell'evento.
Leggi anche...
Eventi

Dal 6 novembre tutto ciò che riguarda il clima al centro della Conferenza delle Nazioni Unite

Legambiente promuove il "Premio all'Innovazione Amica dell'Ambiente".

Si può imparare l’attenzione all’ambiente anche andando a scuola: non sui libri, ma utilizzando Scuolabus elettrici

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155