SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE - CULTURA, TURISMO E TRADIZIONI LOCALI
IDEE

Turismo: e se il futuro fosse la promozione integrata?

23 Giugno 2022
 

Le basi per una promozione turistica unitaria del Garda verso i mercati esteri sono state poste a Riva del Garda in un vertice tra l'assessore all'artigianato, commercio, promozione, sport e turismo della Provincia autonoma di Trento, Roberto Failoni, l’assessore della Regione Veneto al turismo, Federico Caner e Massimo Sertori, assessore agli Enti locali, montagna e piccoli comuni della Regione Lombardia.
Il progetto è quello di un Garda unico nella promozione turistica sui mercati esteri più lontani, ovvero quelli in cui presentarsi in modo unitario rappresenta un valore aggiunto. Si è infatti deciso di mettere in comune risorse operative e finanziarie per centrare tale obiettivo. Regione Lombardia e Regione Veneto intendono destinare alla proposta una quota del Fondo dei Comuni confinanti, ovvero quella destinata ai progetti strategici, la Provincia autonoma di Trento metterà invece in campo le competenze nel campo della promozione attraverso la propria società di promozione turistica Trentino Marketing.

L'estensione a un'ampia rete di partner sul territorio
Le iniziative promozionali, sottolineano i tre assessori Failoni, Caner e Sertori saranno condivise con gli altri soggetti che sul Garda si occupano di promozione turistica (in primis i Consorzi Lago di Garda di Lombardia e Veneto). I tre assessori hanno poi incontrato i referenti turistici delle tre aree per confrontarsi sugli aspetti operativi della proposta. Si è quindi deciso di costruire un gruppo di lavoro coordinato da Trentino Marketing per ideare iniziative promozionali da attuare nel 2023 dopo averle condivise con tutti gli attori dei tre territori interessati. Per l'assessore Failoni "la sinergia tra i territori e tra gli attori è fondamentale per poter arrivare all'obiettivo fondamentale e storico di promuovere il Garda nella sua interezza. Trentino Marketing avrà il ruolo di coordinare la promozione unitaria in accordo con gli attori dei tre territori". "Come Lombardia abbiamo sposato da subito l'iniziativa proposta. Si tratta di un progetto che intende coinvolgere tutti gli attori attraverso una cabina di regia comune al fine di raggiungere l'obiettivo che è quello di far conoscere il lago di Garda nel mondo" ha evidenziato l'assessore Sertori.
"L'obiettivo è sostenuto anche dal Veneto - sottolinea l'assessore Caner - la nostra volontà è quella di portare avanti un progetto condiviso dai territori e dai relativi referenti turistici. Promuovere il lago di Garda in maniera unitaria è un valore aggiunto per i territori e in particolare per l'economia turistica".
"Promuovere in maniera sinergica con tutti i soggetti del Garda il lago, aumentandone la notorietà e sviluppandone ulteriormente l'economia turistica. È questo l'obiettivo dell'intesa con Veneto e Provincia
autonoma di Trento sul quale intendiamo puntare e che riteniamo un esempio importante di collaborazione tra istituzioni" sottolinea Lara Magoni assessore al turismo della Regione Lombardia. (VV)

Leggi anche...
CULTURA

Allestito uno scaffale di libri che adottano la comunicazione aumentativa e alternativa

Secondo la Camera di Commercio, l'industria locale è legata a doppio filo all'estero nei rapporti d'affari. Soffre nel lavoro, in particolare femminile, ma è solida nelle attività imprenditoriali.

da ANCI LOMBARDIA
Ricerche

In tre anni le società pubbliche sono diminuite del 20%, da 5374 alle attuali 4313

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155