SEZIONE: SICUREZZA E LEGALITA' - ALTRO
Terrorismo

Attentati a Bruxelles, Anci invita i Comuni a mobilitarsi

22 Marzo 2016
 

Un mattino di paura e terrore ha sconvolto le vite dei passeggeri che transitavano per l'aeroporto di Zaventem in Belgio, terrore poi spostatosi nel centro di Bruxelles, messo a soqquadro da un attentato nella metropolitana.
Così, in questo 22 marzo 2016, l'Europa intera si trova nuovamente a fare i conti con i morti, per ora 34, caduti per colpa di un terrorismo incompresibile e violento, che vuole minare le basi del nostro vivere democratico.
La massima allerta è scattata in Belgio e anche nel nostro Paese, mentre il mondo intero si stringe attorno a una comunità piegata da mesi di angoscia, derivanti dalle ricerche dei terroristi che avevano colpito Parigi lo scorso novembre e che si erano rifugiati proprio a Bruxelles.

Le reazioni e la solidarietà
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ricordando come ora "in gioco ci sono la libertà e il futuro della convivenza umana", ha reagito agli attentati affermando che "va ribadita la ferma convinzione che la risposta alla minaccia terroristica deve trovare saldamente uniti i Paesi dell’Unione Europea. Occorre affrontare questa sfida decisiva con una comune strategia". A questo messaggio è seguito quello del premier Renzi che  si è detto "con il cuore e con la mente a Bruxelles". 

La risposta dei Comuni
Le comunità locali nel frattempo guardano con attenzione a cosa accade nello scenario internazionale e fanno sentire la loro solidarietà al popolo belga.
Per il Presidente di Anci Lombardia, Roberto Scanagatti, "le stragi terroristiche di Bruxelles riportano l'Europa nella paura e nel terrore. I Comuni lombardi si stringono con grande solidarietà alla comunità belga, per far sentire la forza dell'unità, della democrazia, della convivenza civile e della libertà di pensiero, valori che sconfiggeranno il tentativo destabilizzare la democrazia europea. Mentre seguiamo l'evolversi della vicenda, condivido l'appello di Anci e del Presidente Fassino, esortando tutti i sindaci lombardi affinché in ogni Comune si  promuovano  manifestazioni di solidarietà con le famiglie delle vittime degli attentati e di risposta al terrorismo".
Arriva da Anci, infatti, la richiesta di mobilitazione, poichè, come ha affermato Piero Fassino, "a chi continua a seminare sofferenza e morte nelle città del nostro continente rispondiamo difendendo le ragioni della vita, della convivenza, della democrazia. A chi vorrebbe precipitarci nell’angoscia e nella paura rispondiamo in ogni Comune italiano con la mobilitazione di tutti coloro che  vogliono vivere nella libertà”. (LS)

Leggi anche...
Eventi

È la norma ISO 37001, presentata in un webinar, che indica misure e controlli utili alla stesura dei Piani anticorruzione

IMMIGRAZIONE

Il segretario generale di Anci Lombardia rilascia un'intervista all'Eco di Bergamo

IMMIGRAZIONE

Parte l'accreditamento del bonus di 500 euro per ogni immigrato presente sul territorio.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2022 - P.Iva 12790690155