SEZIONE: WELFARE E POLITICHE GIOVANILI - ISTITUZIONI, ASSOCIAZIONISMO E RIFORME
WELFARE

La Lombardia buona premiata in Regione

18 Febbraio 2016
 

Le imprese lombarde più virtuose in materia di responsabilità sociale sono state premiate alla sesta edizione della “Giornata delle Buone Prassi lombarde di Responsabilità Sociale”, promossa da Regione e Unioncamere Lombardia. In totale, sono stati 136 i rappresentanti intervenuti alla rassegna, arrivata alla sesta edizione e promossa dalle Camere di commercio sparse per la regione: 11 della provincia di Bergamo, 14 di Brescia, 5 di Como, 3 di Lecco, 2 di Lodi, 11 di Mantova, 53 di Milano, 5 di Monza/Brianza, 10 di Pavia, 18 di Sondrio e 4 di Varese. Tra loro, non figurano solo piccole e medie imprese, ma anche grandi aziende e cooperative che si sono distinte per il loro impegno e comportamento virtuoso e responsabile verso la società, l'ambiente e gli stakeholder in generale (personale, clienti, fornitori, comunità locali).

Le imprese premiate, che hanno superato la fase di istruttoria, si sono sottoposte allo scrutinio di tutte le parti interessate: consumatori, lavoratori, organizzazioni non governative, a testimonianza della serietà e della trasparenza. "Questa edizione ha dimostrato la crescente sensibilizzazione delle imprese lombarde sul tema della valorizzazione del capitale umano e della sensibilità ai temi sociali e ambientali", ha commentato Carlo Edoardo Valli, vicepresidente di Unioncamere Lombardia. "Come istituzioni lombarde - ha continuato - dobbiamo avvertire a nostra voltà come dovere l'impegno in questo senso, contribuendo, per quanto possibile, a partire dal rispetto delle leggi, per affiancare e sollecitare le aziende e dare adeguato risalto alle pratiche virtuose".

 

 

Sempre più strategico coniugare competitività e responsabilità sociale

"La crescente partecipazione a questa iniziativa documenta che coniugare competitività e responsabilità sociale è una necessità sempre più avvertita dalle imprese. Addirittura, essa stessa si configura oggi come un fattore strategico di competitività al pari dell'innovazione, dell'efficienza della pubblica amministrazione o dei costi energetici", ha fatto sapere l'assessore lombardo allo Sviluppo economico, Mauro Parolini. E ancora: "Regione Lombardia sostiene concretamente questa prospettiva, perché concorre a promuovere modelli di gestione d'impresa sostenibili, con un orizzonte ben più ampio ed aperto della sola ricerca del profitto aziendale".

 

Prevista una premialità aggiuntiva per le imprese virtuose

Le realtà che hanno ricevuto questo riconoscimento otterranno inoltre una premialità aggiuntiva, qualora decidessero di partecipare al bando regionale, finanziato con 850mila euro, in pubblicazione il 16 marzo, che assegnerà un contributo, tra i 10 e 50mila euro, a sostegno di progetti territoriali a valenza sociale, ambientale o culturale da sviluppare nelle comunità locali.

(VV)

Leggi anche...

Il Consiglio regionale ha approvato l'unificazione dei Comuni di Consiglio di Rumo, Germasino e Gravedona, in provincia di Como. Il nuovo Comune andrà al voto la prossima primavera

Emergenza

Prosegue l’attività di supporto ai Comuni di Anci Lombardia che ha raggiunto anche i Piccoli Comuni

Politiche giovanili

Evento internazionale sulle politiche giovanili, aperto alle città italiane dal 17 al 19 ottobre.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2024 - P.Iva 12790690155