SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE

Due milioni di euro
per i mercati storici

21 Ottobre 2009
 
Riqualificare e adeguare le aree su cui si svolgono i mercati storici in Lombardia, questo l’obiettivo dello stanziamento di 2 milioni di euro approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore al Commercio, Fiere e Mercati, Franco Nicoli Cristiani.
Spetta ai Comuni presentare le domande per accedere ai finanziamenti, a partire dal 30 ottobre fino al 31 dicembre 2012.
Potranno essere realizzati con il contributo regionale interventi (cofinanziati dai Comuni) relativi alla pavimentazione e alla delimitazione delle aree di mercato e dei posteggi, all'accessibilità e alla sicurezza delle aree stesse, alla logistica delle merci. Saranno finanziati inoltre impianti per la raccolta dei rifiuti, l'illuminazione e gli allacciamenti alle reti (elettrica, idrica e fognaria). Il contributo, a fondo perduto, coprirà al massimo il 40% del valore dell'investimento ammesso.
Ma quali sono i criteri in base ai quali si può definire un mercato “storico”? La Regione ha individuato tre livelli di riconoscimento:
·        Mercati a valenza storica, nei quali l'attività è svolta da almeno 50 anni, mantenendo inalterate le caratteristiche merceologiche come espressione della tipicità locale e del contesto economico e culturale di appartenenza;
·        Mercati a valenza storica di tradizione, che abbiano origine attestata e documentabile risalente ad almeno 100 anni fa;
·        Mercati di particolare pregio, in cui l'attività commerciale è svolta da almeno 30 anni, che abbiano una o più delle seguenti caratteristiche: insistenti in strutture coperte o scoperte che conservino i loro elementi di originalità (pregio architettonico); localizzati nel tessuto urbano in modo peculiare e rispettoso del contesto (pregio urbanistico); caratterizzati da elevato livello di specializzazione dell'assortimento dei prodotti in vendita, con particolare riferimento alla valorizzazione delle produzioni tipiche locali (pregio merceologico); concomitanti con eventi, iniziative, ricorrenze e manifestazioni che attribuiscono al mercato una connotazione culturale di rilievo (pregio turistico-attrattivo).
Con il decreto che definisce il bando sono stati riconosciuti i primi 86 mercati storici di Lombardia. Tra gli 86 riconosciuti, ben 31 hanno più di 2 secoli di vita, 6 hanno dai 100 ai 150 anni. Il mercato più longevo è quello di Mantova, che si tiene ogni giovedì mattina, con oltre 220 posteggi su 7.000 metri quadri di superficie, ufficialmente istituito nel 1200. A seguire, i più blasonati sono i mercati di Stradella (istituito nel 1220), Clusone (1263), Cremona (1339), Orzinuovi (1348), Voghera (1389), Edolo (1395).
Leggi anche...

Il presidente della Commissione Antimafia indica 4 priorità: lotta alla corruzione, smantellamento degli interessi mafiosi, sfida all’economia criminale e all’evasione fiscale.

da ANCI LOMBARDIA
Territorio

Le domande vanno presentate entro e non oltre mercoledì 25 settembre 2019

INVESTIMENTI

Sono interessate le province di Milano, Monza e Brianza, Como, Brescia e Varese.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2021 - P.Iva 12790690155