BUONE PRATICHE

A Trieste il cestino dei rifiuti è intelligente e green

7 Settembre 2020
 

Funzionano a energia solare e sono in grado di compattare sino a 840 litri di rifiuti: sono i cestini "intelligenti" comparsi a Trieste, in piazza della Borsa. Una versione ultra moderna dei contenitori per la spazzatura in strada, sempre connessa e gestiti in tempo reale su piattaforma Cloud, che potrebbero rappresentare una soluzione interessante per il problema dell'abbandono in strada, facendo anche bene all'ambiente. Nella città friulana l’installazione è avvenuta grazie ad AcegasApsAmga.


Come funzionano i nuovi cestini
Le nuove installazioni si affiancano a quelle tradizionali e grazie all'impiego della tecnologia riescono ad aumentare la volumetria interna (di 125 litri) sino a 840 litri, e riescono quindi a contenere una quantità di rifiuti molto più elevata. Merito del compattatore interno, che trasforma la capienza di ogni cassonetto a 7 cassonetti tradizionali. Non è tutto: accumulando energia solare, si autoalimentano e non hanno bisogno di energia esterna. E la piattaforma di gestione da remoto consente di controllare le raccolte effettuate, il livello di riempimento dei cestini e di intervenire in caso di eventuali anomalie o guasti. Ulteriore elemento positivo è l'assenza di odori, che il sistema di smart waste è in grado di garantire e la resistenza all’acqua e alla salsedine, oltre a un ottimo grado di robustezza. (VV)
 

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2020 - P.Iva 12790690155