SEZIONE: CULTURA, TURISMO E TRADIZIONI LOCALI
PROTESTE

Gli artisti di strada in mobilitazione permanente

3 Giugno 2020
 

C'è una categoria particolarmente colpita dalla sospensione forzata, causa coronavirus, delle attività di spettacolo e intrattenimento davanti al pubblico: è quella degli artisti, dei lavoratori dello spettacolo, delle maestranze e degli artisti di strada che - lamentano - non hanno ricevuto alcun sostegno dal Governo, nè alcuna rassicurazione sul futuro. In centinaia si sono riuniti, in piazza Duomo a Milano, per lanciare la mobilitazione permanente e per chiedere un reddito di continuità. "Quasi tutti noi lavoriamo nella precarietà" e "dichiariamo da oggi lo stato di agitazione permanente", hanno raccontato all'Ansa. "Tutte le rappresentazioni dal vivo sono sospese, cinema e teatri non hanno ancora riaperto, non ci saranno i festival estivi. L'Italia riparte, ma senza le idee, la forza creativa, il potere dell'intrattenimento che abbiamo sempre offerto. Chiediamo al Governo un sostegno continuativo".

Soltanto a Milano si contano, secondo il registro ufficiale del Comune di Milano, oltre 1.700 artisti di strada: tra loro, sessantaquattro mimi, 49 clown, 36 giocolieri, 22 artisti di bolle di sapone, 1400 musicisti, 94 pittori e 54 cartomanti che ogni giorno, prima del Covid 19, intrattenevano cittadini e turisti a passeggio per le strade. Milano è stata proclamata la terza città al mondo in arte di strada e per la presenza di risorse culturali nel territorio: la speranza è che questa vocazione faccia da volano alla emanazione di norme e sostegni dedicati. (VV)

Leggi anche...
POST EMERGENZA

Un ruolo determinante lo giocano i social, Instagram in particolare, su cui calciatori e celebrities documentano il soggiorno

RIPARTENZA

Secondo The Guardian l'assenza di stranieri rischia di affossare luoghi già provati dallo spopolamento.

TURISMO

Accederanno a un contributo regionale pari a 1 milione e 200 mila euro.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2020 - P.Iva 12790690155