SEZIONE: TERRITORIO E SVILUPPO LOCALE
NORMATIVE

A caccia in anticipo sulla zona gialla, ma non nei valichi

11 Dicembre 2020
 

Con un'ordinanza firmata direttamente dal presidente Attilio Fontana, Regione Lombardia ha autorizzato la ripresa dell'attività venatoria dal 10 dicembre, con tre giorni di anticipo rispetto al presunto passaggio della Lombardia in zona gialla. Una ordinanza "lampo", con cui viene consentita l'attività venatoria anche al di fuori del proprio Comune di residenza o domicilio. In zona arancione la caccia è possibile all'interno del proprio Comune, ma i cacciatori lombardi potranno "espatriare" al di fuori dei confini comunali fin da giovedì 10. Questo il testo della normativa: «Lo spostamento al di fuori del comune di residenza, domicilio o abitazione è consentito: ai cacciatori, per l'esercizio dell'attività venatoria nell'ambito territoriale di caccia o nel comprensorio alpino di caccia di residenza venatoria ovvero di iscrizione, compresa la caccia da appostamento fisso, e tutte le attività complementari alla caccia e al controllo, come, ad esempio, l'addestramento e allenamento cani, il recupero degli ungulati feriti e il trasporto e trattamento delle carcasse presso gli appositi centri di raccolta, nel rispetto della normativa di settore; ai cacciatori aventi titolo all'esercizio venatorio all'interno degli istituti privati, ovvero delle aziende faunistico-venatorie e delle aziende agri-turistico venatorie, in quanto autorizzati dal concessionario dell'azienda, nel rispetto della normativa di settore».


I valichi su cui migrano gli uccelli sono zona protetta
La decisione di Palazzo Lombardia si interseca con la vittoria del ricorso al Tar presentato da una associazione animalista, la LAC, riguardo la caccia svolta nei pressi dei valichi montani, laddove le specie migratorie hanno transiti più massicci. La sentenza del Tar Lombardia n. 2342/2020 del 28.11.2020 interessa i valichi su tutto il territorio della Lombardia: alcuni di questi, tra i più importanti in assoluto, si trovano nel Bresciano e nel Bergamasco (Passo del Tonale, Passo Crocedomini, Monte della Piana e Malga Mola), e sono ancora privi di tutela o in alternativa soggette a limitazioni risibili dell’attività venatoria.
Oltre alla condanna della Regione al pagamento delle spese, il Tar ha trasmesso il proprio pronunciamento alla Corte dei Conti, segnalando così il reiterato comportamento dell'amministrazione regionale. I giudici amministrativi hanno anche disposto l’immediata attuazione del divieto: «Va subito sgombrato il campo dalle questioni relative ai piani faunistici venatori regionali e territoriali (art.12 e14 della medesima legge regionale del 1997), nei quali, come previsto dalla disposizione testé citata, i valichi devono essere indicati, come pure nei calendari venatori, senza che ciò possa significare che, in mancanza di tali atti, i valichi non debbano (previamente e a prescindere) essere compiutamente individuati e tutelati e che il divieto di caccia che li riguarda possa non essere osservato». (VV)

Leggi anche...

Da Firenze, un progetto di educazione, recupero e risparmio a tutela del territorio.

Il bergamasco si aggiudica il maggior numero di fondi erogati dalla Regione Lombardia. C'è anche un piano per la promozione unitaria del lago d'Iseo.

LAVORI PUBBLICI

Dal tunnel del Portello al Bosco Verticale, in città sono molti i cantieri aperti dal destino incerto.

STRATEC RT

Innovazione e sicurezza sulle strade del futuro

STRATEC RT rappresenta la rivoluzione nella tecnologia per la sicurezza delle barriere stradali, con sistemi brevettati ad alta protezione.

TMC PUBBLICITA'

Restauro beni culturali: sponsorizzazione a costo zero per i Comuni

Stimolare i Comuni ad incrementare i rapporti con le concessionarie di pubblicità per procedere al restauro dei beni culturali di proprietà pubblica mediante contratti di sponsorizzazione a costo zero per i Comuni stessi.

RisorseComuni

Opportunita' di incontro e formazione gratuita.
Tutto l'anno!

L'esigenza di formazione e di incontro fra gli operatori della Pubblica Ammnistrazione locale trova ancora in RisorseComuni una risposta ricca e aperta alle esigenze locali le cui problematiche saranno affrontate con continuità, in modo mirato e con una grande attenzione all'attualità. Promosso da ANCI Lombardia, Organizzato da Ancitel Lombardia.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2021 - P.Iva 12790690155