SEZIONE: WELFARE E POLITICHE GIOVANILI
BUONE PRATICHE

Validare e certificare le competenze, da AnciLab un volume tematico

29 Ottobre 2019
 

A sei anni dalla approvazione del D.lgs 13/2013, AnciLab ha deciso di aprire uno spazio di riflessione sulla validazione/certificazione delle competenze e sul valore degli apprendimenti non formali e informali. Riflessione che ha preso forma nel volume “Validare e certificare le competenze. Modelli, tendenze e applicazioni pratiche”, a cura di Onelia Rivolta, vicedirettore di AnciLab con un’esperienza ventennale nella gestione di programmi di formazione e gestione del cambiamento nella PA locale. Si tratta di un'interessante fotografia dello stato dell’arte dell’applicazione e dell’attuazione della norma, fra i soggetti impegnati nella valorizzazione delle competenze, in differenti settori: istituzioni nazionali e regionali, pubbliche amministrazioni, centri per l’impiego, rappresentanti di aziende pubbliche e private, università, volontariato e terzo settore.




La necessità di una visione di insieme
In un mercato del lavoro che ha sempre più necessità di interventi di qualificazione e riqualificazione tempestivi, è necessario allo stesso tempo dare valore alle risorse delle persone e rispondere alle esigenze delle imprese. La scuola e i soggetti che operano nei servizi di formazione e lavoro hanno recepito in questi anni gli interventi di regolazione per consolidare uno scenario nazionale che ha reso effettiva la prospettiva dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita. Allo stesso tempo, il mondo delle professioni e dell’apprendimento hanno contribuito a delineare un sistema complesso, dove ciascun soggetto ha le proprie regole e organizzazioni, pur rimanendo connesso da rapporti di stretta interdipendenza. Nello spazio normativo e operativo, fondamentale è mantenere una visione di insieme, complessiva e non parziale, per orientare lo sviluppo e dare evidenza delle esperienze in corso.


Scelte nazionali e locali
Il volume si apre quindi con un capitolo dedicato alla presentazione dei contributi apportati da Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dall’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro nel processo di definizione regolamentare e nella costruzione del sistema nazionale di certificazione. Alle scelte nazionali viene affiancata l’esperienza di definizione di uno standard regionale con la presentazione del modello lombardo, per poi infine riportare la geografia delle regole a una dimensione europea per tracciare il quadro di quanto sta avvenendo fuori dai confini nazionali e comprendere i processi di evoluzione del sistema in cui sono coinvolti tutti gli stati membri.


Esperienze significative sul territorio
Il secondo capitolo è occasione per presentare e mettere in relazione alcuni attori fondamentali che agiscono, per la valorizzazione e certificazione delle competenze, nel contesto dell’apprendimento non formale, mentre il terzo dà evidenza di alcune esperienze significative in corso, raccogliendo al contempo input e criticità e delineando nuove prospettive di sviluppo. Sono presentate alcune esperienze di riconoscimento delle competenze realizzate sul territorio nazionale da operatori attivi nei settori della cittadinanza attiva, degli Enti Locali e del volontariato.


Dote Comune
La parte finale del volume è dedicata a Dote Comune, esperienza che coinvolge circa 650 enti locali nell’organizzazione di programmi di inserimento socio lavorativo per persone disoccupate e studenti presso le sedi comunali. I contributi degli autori del libro sono stati raccolti durante il convegno organizzato da AnciLab a Milano il 21 febbraio 2019, “Validare e certificare le competenze. Modelli, tendenze e applicazioni pratiche”, realizzato nell’ambito del progetto Dote Comune Network, modello per lo sviluppo efficace ed efficiente dell’educazione continua e permanente per l’inserimento socio-lavorativo.

Leggi anche...
MINORI

In Lombardia si nasce sempre meno. E l'abbandono scolastico è quasi al 15%.

Mondo Anci

Soddisfazione del Sindaco: " i volontari e i tirocinanti sono pronti a mettersi in gioco”

Progetti & Soluzioni

Informatizzare la scuola e i Servizi a Domanda Individuale

L'esigenza da parte dei Comuni è quella di una proposta informatizzata per la scuola e i Servizi a Domanda Individuale che sia rigorosa e in sintonia con la normativa UE per l'Agenda Digitale.

RisorseComuni

Opportunita' di incontro e formazione gratuita.
Tutto l'anno!

L'esigenza di formazione e di incontro fra gli operatori della Pubblica Ammnistrazione locale trova ancora in RisorseComuni una risposta ricca e aperta alle esigenze locali le cui problematiche saranno affrontate con continuità, in modo mirato e con una grande attenzione all'attualità. Promosso da ANCI Lombardia, Organizzato da Ancitel Lombardia.

Strategie Amministrative online,
periodico di informazione registrato
al Tribunale di Milano al n° 328/2002
in data 27 maggio 2002
ANCILAB © Copyright 2019 - P.Iva 12790690155